Trek Fuel Exe in alluminio

Trek Fuel Exe in alluminio: è ancora una ebike leggera?

6

Un anno fa Trek presentò la sua prima ebike leggera, la Fuel EXe. Il cuore della bici era il motore TQ, unico in quando a dimensioni ridotte e silenziosità. Il peso complessivo veniva tenuto basso anche dal telaio in carbonio. Quest’estate Trek ha portato sul mercato la Fuel EXe con telaio in alluminio, che pesa ovviamente di più. L’ho messa alla prova sui sentieri di casa, usando anche il range extender in dotazione.

Qui trovate prezzi e allestimenti.

Geometria

Trek

Commenti

  1. Sopra i 22 Kg trovi anche mezzi da 650 Wh di batteria e motori con picco oltre i 500 wt e 85 Nm , sicuramente più versatili di questa Trek con il TQ ; poi se si percorrono sempre le stesse tipologie di sentiero allora ha senso anche la Fuel Exe ma rimane più "limitata" ; comunque se sfruttata entro i suoi limiti può essere più fruibile rispetto ad un mezzo più versatile .
  2. Se avesse un prezzo di 5-6k avrebbe un senso, una full power a quelle cifre supera anche i 26kg, quindi dimagrire di 5kg sopperendo al motore spompato e alla poca batteria potrebbe star bene, ma se costa 7k le full power iniziano a pesare meno di 25kg e la differenza si assottiglia soprattutto se si utilizza il range extender (Il prezzo di questo è a parte? Non ho capito) quindi ha senso? A parità di marchio sì, confrontata su tutto quello che offre il mercato a quel prezzo preferirei altro!
  3. Come tutte le light prezzi assurdi... questa EXE in alluminio pesa quanto di più rispetta alla versione carbonio? 500g? capirai che differenza...
    come tutte le light con batteria striminzita imho sono inutili, non hanno il peso e l' agilità della muscolare e non hanno l' autonomia e la capacità di arrampicata di una full power
Articolo successivo

Mabica Ebike: 100% made in Italy

Articolo precedente

All Around EMTB 2023: diario di gara

Gli ultimi articoli in Test