Shimano Auto Shift

Shimano Auto Shift: il cambio automatico funziona?

52

Qualche mese fa Shimano ha presentato il cambio automatico Di2 XT Auto Shift. Come dice il nome, l’idea è quella di semplificare la vita al rider che non deve più pensare a cambiare né ad imbroccare il rapporto giusto in discesa. Come dovreste sapere, amo i prodotti che mi semplificano la vita, dunque ero ansioso di provare questa novità sull’Orbea Rise che avevo appena finito di customizzare con il programma MyO, in particolare i colori.

Avrete capito, penso, che questa novità riguarda esclusivamente il mondo elettrico, perché per funzionare ha bisogno di un motore. Più sotto trovate i video in cui Shimano ne spiega il funzionamento in dettaglio (oppure leggete qui). Purtroppo ho scoperto che la funzionalità Auto Shift vera e propria funziona solo con le trasmissioni Shimano a 10 e 11 velocité dotate di tecnologia Linkglide, mentre sulle più moderne 1×12 si trova l’Hyperglide.

Ma allora che test è, direte? Beh, la consolazione è che sull’1×12 funziona il Free Shift. In pratica il motore muove il deragliatore in discesa quando i piedi sono fermi sui pedali, permettendo di avere sempre la cadenza giusta preimpostata da app. Di tutto ciò forse la cosa più bella è che si può fare un bell’override per il funzionamento manuale, perché, alla fin dei conti, la trasmissione XT Di2 è una bomba in termini di precisione e cambiata sotto sforzo. Guardate il video per capire bene come funziona.

I video esplicativi di Shimano

 

Commenti

  1. 30x26:

    lui pero' ha provato il sistema completo che consente la cambiata automatica in salita, tu solamente il free shift che lavora a piedi fermi in discesa.

    guardando i video di shimano ho inteso che nella risalita improvvisa del tuo video non avevi effettivamente alcun aiuto tecnologico attivo. nel senso che quando i pedali girano entra in gioco l'autoshift (non disponibile sulla 12v usata nella tua prova).
    questo , aggiungendo l'utilizzo di ulteriori sensori alla velocita' ruota, potrebbe fare scelte decisamente piu' interessanti, soddisfacenti per embn .

    sopra commentavo che ci mette troppo perche' deve aspettare l'aggiornamento velocita' della ruota. ripensandoci e considerando solo le situazioni a ruota libera ( non anche la risalita come avevo erroneamente fatto), non credo piu' sia un gran problema. anche il discorso delle 11v e' un limite ma non cosi' grave per le e-mtb . linkglade viene dato per durare il triplo dell'hyperglade , una manna dal cielo. soprattutto considerando che il gruppo robusto di sram per ebike e' ancora a 8v.

    nel video di embn sembra di vedere normali cambi e manettini di2, immagino abbiano solo installato una cassetta linkgklade 11v. fosse cosi' 100 euro per aggiungere questa tecnologia disinseribile ad una bici di alta gamma non e' molto.
    Per me un prodotto non è "mind blowing" se lo si trova sulla gamma vecchia di trasmissioni perché non compatibile con quelle nuove. Non ha alcun senso. Anche perché usa l'EP8, famoso per non spingere a basse cadenze, motivo per cui le 12 velocità servono più che su un Bosch. Tralascio poi il fatto di vederlo montato su una Rise da 10k, ma con la metà delle funzionalità. Immagina il cliente che si trova sull'app tutte le impostazioni dell'Autoshift, ma non può usarle.

    Infine, la trasmissione non funziona se il motore non è acceso. Se su una pachidermica da 24kg si può supporre che nessuno pedali senza motore (pregando di non finire mai la batteria), una Rise o un'altra "leggera" hanno nel loro motivo di vendita proprio il poter essere pedalate (poco) senza motore.
Articolo successivo

Nuova Haibike Hybe, per il vero endurista

Articolo precedente

Eagle Powertrain: ora anche SRAM ha il cambio automatico

Gli ultimi articoli in Test