[First Ride] Nuova Flyer Uproc 6: arma da enduro

[First Ride] Nuova Flyer Uproc 6: arma da enduro

13/07/2020
Whatsapp
13/07/2020

La scorsa settimana sono andato a Lenzerheide a provare la nuova Flyer Uproc 6. Flyer è un marchio svizzero più conosciuto per le bici da città e da passeggio che per le Emtb, con la Uproc 6 le cose però cambiano ed entra nel mercato delle enduro con una ebike completamente in carbonio dalle caratteristiche molto interessanti. Nel video trovate la presentazione e le prime impressioni di guida dopo due giorni di prova:

YouTube video

 

Dettagli

Telaio in carbonio
Ruote: 29″ davanti, 27.5″ dietro
Escursione: 170mm davanti, 160mm dietro
Motorizzazione: Bosch Performance CX
Batteria: integrata, 625Wh

La Uproc 6 monta una Fox 38, perfetta per l’utilizzo enduro su una ebike

Il sistema di ssospensione è un quadrilatero con giunto Horst. L’unica parte non in carbonio del telaio è il link dell’ammortizzatore

A proposito di ammortizzatore, troviamo un DPX2 con leva per il blocco

La batteria da 625 Wh è integrata ed estraibile. Il coperchio si svita con la chiave a brugola nascosta che fa anche da quick release per il perno posteriore.

Il passaggio cavi interno è visibile nel vano batteria, una volta estratta questa.

I freni Magura MT7, anche sulla bici provata da me, assicurano potenza a bizzeffe combinati con un disco da 220mm all’anteriore.

Gommatura Maxxis DD. Una garanzia, viste le velocità che si fanno con la Uproc 6.

Motore Bosch Performance CX con il nuovo aggiornamento che porta la potenza di picco a 85Nm.

Il vano per il pasaggio interno dei cavi.

Andrea Bruno sul drop finale del bike park

Geometria

Montaggi

Prezzi

Uproc6 6.50: 6’999€
Uproc6 8.70: 8’499€
Uproc6 9.50: 10’999€

Flyer Bikes
Responsabile Vendite Italia Andrea Bruno – [email protected]
Tribe Distribution Srl – Demo Center, Show Room e Assistenza Panasonic – Vicoforte (CN)

 

Commenti

  1. Torakiki:

    Tu quali differenze vedi?
    Beh in effetti c'è una certa somiglianza generale, vero è anche che su una bici in generale non è che ci si possa inventare chissà che di nuovo, Lapierre GLP a parte...
    Poi ad occhio attento emergono le differenze