Tech Corner #tech corner

Sei errori classici

Sei errori classici

Daniel Naftali, 28/12/2021

Sei errori in cui vi riconoscerete sicuramente. O almeno – almeno –  in uno di essi.

D’altronde chi non ha mai girato con le gomme dure come il marmo perché così la bici scorre meglio in salita? Per poi chiaramente dimenticarsi di regolare la pressione una volta che inizia la discesa e arrivando in fondo con le otturazioni saltate e i polsi che urlano pietà. Ahi ahi ahi, non hai visto il video sulla corretta pressione delle gomme?

Oppure eccoci la domenica mattina, tutti gasati per la libidinosa giornata di riding davanti a noi, mentre carichiamo la bici in macchina. Togliamo la ruota anteriore per farcela stare, incastriamo quelle degli amici di fianco alla nostra, facendo attenzione a non graffiare i telai da zig milioni di Euro e poi ecco che quel maledetto manubrio è lì pronto a sfondare il lunotto posteriore. Allora lo giriamo verso l’interno, inavvertitamente mettendo la leva del freno anteriore contro la parete interna della macchina. Arrivati a destinazione non riusciamo a rimettere la ruota anteriore perchè le pastiglie sono diventate un conglomerato di kriptonite, inseparabile per qualche misteriosa reazione chimica.

Come poi non ridere del tizio che pedala seduto come sulla tazza del cesso, secondo la regola della nonna che i piedi devono toccare saldamente per terra quando si sta in sella? Le rotule sono lì lì per saltar fuori e dirigersi verso valle, ma stoicamente il nostro eroe non molla. Mai.

Non dimentichiamoci poi di chi usa la catena come campanello: per far sentire che sta arrivando, il cigolio è così forte che i gatti scappano e le galline poppano uova una dietro l’altra.

Ammettetelo, anche a voi è capitato. Fateci sapere nei commenti gli errori più grossolani della vostra vita di biker. Se non i vostri, almeno quelli degli amici.

In collaborazione con Bike Lab Torino.

Non dimenticatevi del 15% di sconto per tutto dicembre 2021 su Maciag! Ecco come ottenerlo.