Tech Corner #lavaggio

Air Force Blaster: il modo migliore per asciugare la Ebike

Air Force Blaster: il modo migliore per asciugare la Ebike

Daniel Naftali, 19/12/2021

Avete mai sentito parlare dell’Air Force Blaster? Io no, fino a pochi giorni fa, quando un cliente mi ha detto che è un ottimo prodotto per asciugare la bici dopo il lavaggio, pur essendo stato pensato per le auto e le moto.

Lavare la bici non è un gran piacere, considerando anche che spesso lo si fa quando si torna dal giro, sudati e sporchi, pronti per entrare in doccia e rilassarci sul divano. Ancor meno piacevole è l’asciugatura della bici, un lavoro certosino se fatto con i classici panni in micro fibra i quali dovranno a loro volta venire stesi per essere asciugati o buttati in lavatrice se sporchi.

In passato ho consigliato di usare un compressore, ma il suo getto molto potente può andare a togliere il grasso dai cuscinetti. Non solo, l’aria del compressore può essere contaminata dall’olio presente nel compressore stesso, un problema se viene indirizzata verso i dischi dei freni. Fermo restando che non tutti hanno un compressore in garage, e che comunque anche questo costa.

Così ho deciso di acquistare l’Air Force Blaster nella sua versione più potente, perché in effetti accorcia di molto il processo di lavaggio e asciugatura della bici. Utilizzandolo in negozio, la spesa di circa 300€ viene ammortizzata in fretta sotto forma di risparmio di tempo, visto che di bici da lavare e da lubrificare ne abbiamo a iosa ogni giorno. Per i privati esiste la variante da circa 100€, l’Air Force Blaster Sidekick. Meno ingombrante e meno pesante, è alimentata da un cavo (non ha una batteria) ed è Made in USA. Se leggete le recensioni su Amazon ne parlano molto bene in quando a praticità e robustezza.

Nel video vi faccio vedere come funziona e quanto è efficace.

In collaborazione con Bike Lab.

Abbonamento al canale, anche con 15% di sconto su Maciag Offroad.

 

Commenti

  1. Un bidoncino aspiratutto, di quelli anche da poco dei Brico, normalmente possono essere attaccati all'uscita e soffiano. Almeno ho un prodotto utile anche per altro..
  2. 10/12 anni fa, quando la scimmia della bici era fuori controllo,mi sarei fiondato a comprare 'ste coso. Oggi lavo,passo un panno,asciugo la catena,un paio di rimbalzi a terra per sgrullare le ultime gocce d'acqua e arrivederci.....
  3. Lavo con idropulitrice (con cranio), scrollo per bene sia da orizzontale che messa in verticale, metto il cavalletto, asciugo con microfibra, lubrifico catena, snodi cambio e steli forcella e telescopico e bon. Quando serve faccio pulizie e lubrificazioni più mirate sulle parti che lo richiedono.