bosch performance cx race

Nuovo Bosch Performance CX Race

153

Ieri Bosch ha presentato la versione limitata del suo motore Performance CX Race, l’unità motore più leggera della gamma del marchio tedesco.

Ero presente all’evento svoltosi nella splendida cornice della Fortezza di Castelfranco a Finale Ligure (SV), e proprio qui tra qualche giorno prenderà il via la gara di enduro elettrico mondiale del circuito EWS-E, alla quale parteciperanno diversi piloti di caratura mondiale con bici motorizzate Bosch, tra i quali Tracy Mosley e Jerome Clemenz che erano presenti alla presentazione.

Aggiornamento: la prova video del nuovo motore.

La conferenza inizia con l’intervento del CEO di Bosch eBike System, Claus Fleisher, che ci spiega la storia dei sistemi Bosch legati alla MTB e alla mobilità in generale sottolineando a più riprese l’importanza di sistemi che rispettino le norme europee in tema di sicurezza e legalità, per poi arrivare alle motivazioni per cui Bosch (ndr: finalmente) ha deciso di sviluppare un motore e un software specifico per le gare eMTB, per dare ai piloti che utilizzano bici basate su un sistema Bosch la possibilità di avere un prodotto ottimizzato espressamente in questa ottica. Ci tengono a precisare che il motore nella modalità Race ha una risposta immediata ed esplosiva proprio per permettere al rider esperto o agonista di superare ostacoli di difficoltà estrema.

Ora veniamo alle caratteristiche salienti del nuovo motore:

  • Il motore Race è un componente della famiglia Smart, quindi si completa con comandi, display e batteria di questo ecosistema.
  • Peso del nuovo motore 2.75 kg dichiarato
  • Colorazione del motore grigio grafite.
  • Potenza nominale a norma di legge fissata a 250W.
  • Coppia massima erogata 85Nm.
  • Nuova modalità Race con Extend Boost aumentato.
  • In modalità Race il supporto è del 400% rispetto alla potenza impressa dal rider. (Normalmente in Turbo il supporto è del 340%)
  • Dalla app Flow si potranno scegliere 4 delle 5 modalità di supporto disponibili da utilizzare durante il riding a proprio piacimento.
  • La modalità Race, come Turbo ed Eco, è modificabile nell’assistenza e nella dinamica tramite l’app Flow.

Motore più leggero, per consetire una riduzione di peso proprio in ottica prestazioni.

Comando e display invariati ma con la nuova modalità Race

ATTENZIONE: Nella foto sotto la modalità ECO non è presente perché la bici in oggetto è stata configurata tramite app Flow per dare maggiore risalto alle prestazioni.

La schemata dell’app Flow dove è possibile gestire l’assistenza e la dinamica delle varie modalità di supporto.

Claus Fleisher, CEO di Bosch eBike System, durante la conferenza stampa

Bosch ci dice che il motore e il software sono già pronti, ora non resta che aspettare il lancio di nuove bici che lo adottano.

Nei prossimi giorni avrò la possibilità di testare sul campo una bici equipaggiata con il motore e il software Race, per poi riportarvi le prime sensazioni!

I dettagli nel comunicato che segue.

Hai superato il tratto in salita accidentato, il cuore ti batte all’impazzata e l’adrenalina è a mille, poi torni a scendere negli ultimi metri fino al traguardo, inseguendo il miglior tempo. Nelle gare di eMountain bike, la vittoria o la sconfitta è questione di frazioni di secondo, e per questo serve l’equipaggiamento migliore: la nuova Bosch Performance Line CX Race Limited Edition. Sviluppata insieme ad atlete e atleti professionisti, questa drive unit incarna gli anni di esperienza di Bosch nelle gare di eMTB. La modalità Race, sviluppata appositamente, con la sua risposta diretta, il supporto senza compromessi e il peso ridotto, crea le condizioni ideali per raggiungere nuovi tempi record. La Performance Line CX Race Limited Edition esprime appieno il suo potenziale nelle gare di eMTB più difficili – nei percorsi sportivi, con tratti tecnici difficili, salite quasi impraticabili e trail downhill impegnativi.

Bosch Performance CX Race

“In qualità di ciclista appassionato di eMTB, conosco alla perfezione il dolore, la fatica e l’entusiasmo che si provano sul trail”, spiega Claus Fleischer, CEO di Bosch eBike Systems. “Sono perciò orgoglioso del fatto che, con la nostra tecnologia, permettiamo alle atlete e agli atleti di gareggiare con risultati ancora migliori. Il settore delle eMountain bike diventa sempre più professionale in tutto il mondo e noi apportiamo un sostegno attivo a tale sviluppo.”

L’eMountain biking è radicato profondamente nel DNA di Bosch eBike Systems, già nel 2010 una delle prime eMTB era dotata di trazione Bosch. Da allora, l’azienda ha sviluppato costantemente altri prodotti per rider di eMTB. Nel 2014, Performance Line CX è stata la prima trazione per eBike concepita appositamente per le eMTB e la modalità eMTB del 2018 continua a definire gli standard ancora oggi. Anche nel passato più recente, l’Extended Boost e la funzione Hillhold hanno aggiunto feature che rendono l’esperienza eMTB ancora migliore.

Bosch Performance CX Race

Collaborazione con professionisti e supporto allo sport dell’eMTB

Negli ultimi anni, Bosch eBike Systems ha svolto un ruolo fondamentale nelle gare di eMTB, come dimostrato dai più di 70 podi ottenuti nelle gare di eMTB in tutto il mondo solo in questa stagione. Ma l’impegno non si limita a fornire i migliori prodotti. L’azienda ha giocato un ruolo attivo nel contribuire a plasmare la nascita e la professionalizzazione di questo sport e la sua partecipazione è stata decisiva per creare le condizioni giuste per gare professionali come l’Enduro World Series (EWS-E). Bosch si impegna anche per corse pulite, con regolamenti uniformi e un approccio attivo contro il tuning. Inoltre, sono state attivate collaborazioni con professionisti e team di produttori.
“Per noi professionisti essere coinvolti nello sviluppo di un prodotto per le nostre gare è stato un vero arricchimento”, spiega Joris Ryf, professionista di eMTB svizzero. “La cosa più importante per me era avere una drive unit che mi consentisse di raggiungere la velocità massima più velocemente e di mantenerla più a lungo, e ci siamo riusciti.” Il know-how dei professionisti delle corse e l’esperienza acquisita con i test di guida collettivi sono confluiti direttamente nello sviluppo della Performance Line CX Race Limited Edition.

Bosch Performance CX Race

Modalità Race: supporto energico e diretto per il massimo delle prestazioni

Performance Line CX Race Limited Edition è un’esclusiva evoluzione della Performance Line CX sportiva. La particolarità della trazione per professionisti: la nuova modalità Race mette a disposizione un supporto energico e diretto, con un massimo pari al 400% della potenza della pedalata della/del ciclista. I/le rider raggiungono così il supporto massimo più in fretta e sono in grado di spingerlo fino al limite improvviso di 25 km/h.
Solo chi ha una tecnica di guida precisa può controllare la risposta diretta e la potenza della modalità Race. Anche il già noto Extended Boost della modalità eMTB è stato aggiornato. La spinta extra viene ulteriormente prolungata in modalità Race, in modo da superare grandi sassi, radici o gradini con ancora più facilità e abilità. Inoltre, la forza del supporto, la dinamica, la velocità massima e la coppia massima relativi alla modalità Race si possono regolare nell’app eBike Flow.

La drive unit più leggera della gamma Bosch

Con un peso di 2,75 kg, la nuova drive unit è la trazione più leggera dell’intera gamma Bosch. Questo riduce il peso delle biciclette che ne sono dotate e ottimizza quindi l’utilizzo dell’eMTB sui trail più impegnativi: ideale per un maggiore controllo in discesa, per divertirsi con i salti e per superare più facilmente i tratti di trasporto e di spinta. Tuttavia, con una coppia di 85 Nm, mette a disposizione la massima potenza per l’accelerazione in ogni situazione, che sia dopo curve strette, a gomito oppure ostacoli, il che si può tradurre in un netto vantaggio competitivo. Anche a frequenze di pedalata superiori a 120 giri al minuto, il potente motore fornisce un supporto efficace. Sono possibili corse sportive su tappe lunghe e sprint veloci: condizioni ottimali per ottenere i migliori tempi su percorsi impegnativi.
Il carattere agonistico di Performance Line CX Race Limited Edition è evidente anche nel design: la scatola in magnesio ha una finitura metallica grigio grafite particolarmente resistente e si distingue visivamente dalle altre unità di trazione grazie al logo e agli elementi colorati. La drive unit si può integrare perfettamente in una linea del telaio sportiva e snella ed assicura una guida particolarmente agile.

Bosch Performance CX Race

Configurazione ottimale: Bosch mette a disposizione componenti idonee alle gare professionali

In linea con la Performance Line CX Race Limited Edition, Bosch eBike Systems ha già presentato ulteriori componenti per il prossimo model year che supportano in modo ottimale cicliste/i professioniste/i nelle loro gare.
L’unità di controllo System Controller è integrata in modo perfetto nel tubo superiore ed è perciò particolarmente protetta da urti e colpi. Per un utilizzo ancora più facile, Bosch eBike Systems mette a disposizione il Mini Remote. Grazie alla connessione Bluetooth al System Controller, si può montare flessibilmente sul manubrio come completamento ottimale per l’unità di controllo purista. I pulsanti vicino al pollice permettono di tenere sempre le mani sul manubrio e di attivare la camminata assistita intelligente, quasi indispensabile sui percorsi alpini. Permette alle cicliste/ai ciclisti di avanzare più velocemente sulle salite ripide e la funzione Hill-Hold integrata impedisce l’arretramento involontario. Nelle curve strette e ripide, l’assistenza in salita si può usare in modo mirato, ad esempio per spostare la ruota posteriore e l’eMTB in modo controllato. La batteria PowerTube 625 è l’ideale per le gare e i tour più impegnativi.

 

 

Bosch

Commenti

  1. cit:

    Chiaro è chiaro, non sono così dentro al mondo Bosch. Quello che non capisco è l' utilità di avere 2 batterie (4 se contiamo anche la posizione) con identica capacità ma attacchi diversi. Incide il "dual battery"?
    Non ho capito bene cosa intendi dire?:no_mouth:
    Perchè 2 batterie? comunque sia, con il nuovo Smart System mi pare ci saranno batterie a partire dalle 500 ad arrivare alla 750, e nei telai per batteria grande ci stanno anche le piccole con adattatore. Vedremo se Orbea continuerà a sposare il formato batteria 625 con possibilità di extender da 500, che accontenta molta gente.
  2. cit:

    @kilowatt errore di battitura.
    Comunque sia il discorso di cambiare batteria ogni 3x2 anche solo per il software la trovo una menata!
    Ma ogni 3x2 che?? Chi ha il Gen4 continua ad usare le batterie per quel motore, chi ha il Gen4 Smart userà le altre, mica sei obbligato a cambiarle!!
    E almeno le batterie Bosch sono affidabili!!
Articolo successivo

Ebike leggere: cosa sono e a chi sono destinate

Articolo precedente

Nuove ruote WTB HTZ per Ebike

Gli ultimi articoli in News

Nuova Orbea Wild

Orbea presenta la nuova Wild, la sue ebike da enduro. Andiamo a vederne i dettagli nel…