Lapierre Overvolt GLP III

Nuova Lapierre Overvolt GLP III

38

Lapierre presenta la nuova Overvolt GLP III, che mantiene la classica batteria esterna e la destinazione d’uso enduristica del precedente modello.

[Comunicato stampa] Nonostante l’aumento del 50% della capacità della batteria, la nostra volontà era quella di mantenere il design specifico e unico della GLP per una rapida identificazione visiva, grazie al posizionamento della batteria esterna. Con l’evoluzione delle tecniche di guida in e-bike e delle esigenze specifiche degli atleti, la GLP III si è orientata sempre più verso il segmento Enduro, performance pura per le competizioni.
Dai 140 mm di escursione delle sospensioni nel 2017, la GLP di 3a generazione offre ora 170 mm di travel anteriore e posteriore, ideali per competere ai massimi livelli in gara e per affrontare i tracciati dei bike park. Grazie a una corsa dell’ammortizzatore più lunga (65 vs a 60 mm) e al design asimmetrico specifico del telaio il telaio è ora completamente ridisegnato per massimizzare le performance nell’uso estremo.

Lapierre Overvolt GLP III

La nuova GLP III è costruita con la nostra migliore tecnologia in carbonio UD SLI. Rinforzato con fibra IM/VHM per mantenere rigidità e dinamismo, il peso del telaio nudo è di soli 3,3 kg (taglia M). L’uso maggiore di fibre di carbonio IM e VHM unidirezionali, un nuovo design semplificato che prevede l’uso di un solo stampo realizzato in due parti attorno al blocco motore/batteria e l’adozione della tecnologia a mandrino rigido, garantiscono una migliore finitura sia esterna che interna.
Il nuovo design del telaio si concentra anche sul raffreddamento del blocco motore, con maggiore ventilazione e reindirizzamento dell’aria al motore, per migliorare le prestazioni. Mentre il telaio è al 100% in carbonio UD SLI, la nuova biella e il link ammortizzatore sono realizzati in lega di alluminio a garanzia di filettature più solide e precise.

Lapierre Overvolt GLP III

Anche con ruote mullet 29/27.5, il progett GLP III è nato per essere in perfetto equilibro a livello di sospensione tra ruota anteriore e posteriore. Per raggiungere questo obiettivo, la geometria è stata adattata per lunghezze delle forcelle monopiastra con 170 mm di escursione.
Il lavoro si è concentrato soprattutto sull’ammortizzatore posteriore e sui suoi punti di ancoraggio. Specificato a 205×65 mm (rispetto a 60 mm), il telaio GLP III è ora compatibile con tutti i tipi di ammortizzatori sul mercato, sia ad aria che a molla. I 5 mm aggiuntivi di lunghezza della corsa offrono 173 mm di escursione reale della ruota posteriore. Un guadagno dell’8% rispetto alla generazione precedente.

Lapierre Overvolt GLP III

Fedele al suo concetto di base, la batteria della GLP III rimane esterna e sempre facilmente rimovibile.
La GLP III fa un ulteriore passo avanti in termini di integrazione, con il display Bosch KIOX annegato nel tubo superiore e il comando HMI integrato appena sopra la batteria.
Anche i cavi e i tubi sono meglio integrati, con un passaggio nella serie sterzo per linee della bici ancora più pulite. Questo passaggio interno non impedisce l’utilizzo di una serie sterzo con blocco a 150°. Tuttavia e poiché sviluppato anche per le competizioni UCI, il telaio è “Race Ready Routing”, con i tubi del freno e del cambio instradati lateralmente al tubo sterzo. Infine, i passaggi completamente guidati all’interno del telaio rendono il sistema silenzioso e privo di vibrazioni, per un’esperienza di guida ottimale.

Lapierre Overvolt GLP III

Geometria Lapierre Overvolt GLP III

Molte delle e-bike di oggi hanno perso in guidabilità a causa delle batterie sempre più grandi. La proverbiale giocosità e la vivacità per le quali la GLP è sempre stata conosciuta invece rimangono inalterate anche su questa nuova versione senza sacrificare l’autonomia. Una geometria che preservasse stabilità impeccabile all’anteriore e giocosità del retrotreno era il requisito progettuale fondamentale e così la GLP mostra quote geometriche evolute per mantenere la soluzione mullet e aumentare la capacità di affrontare trail ancora più impegnativi.
Questi 2 elementi essenziali sono stati mantenuti per garantire che la nuova GLP III rimanga vivace e reattivo sui tratti tecnici in salita e in discesa.

Fedele alla filosofia GLP, la batteria esterna Bosch Powerpack rimane facilmente rimovibile e noi eravamo determinati a mantenerla tale. La nuova batteria PowerPack ha una capacità di 725 Wh. Con il 45% di energia in più (rispetto a GLP2), è anche il 50% più pesante (+1,3 kg). Distribuzione al centro della bici e nel punto più basso.

Sebbene consumi leggermente più energia rispetto alla modalità Turbo del motore Performance CX (modello Elite), ha un altro vantaggio: è dotato della modalità Extended Boost, che fornisce la massima potenza per un periodo di tempo più lungo consentendo una capacità incredibile di superare gli ostacoli. Il motore CX Race presenta anche una modalità anti-kickback
intelligente e una modalità di rilevamento del cambio di rapporto per adattare la potenza durante la guida. Il suo peso ridotto (2,75 kg) e la coppia di 85 Nm, con un picco di erogazione di 600 watt alla massima potenza (400% vs. 340% del Performance CX), fanno del nuovo CX Race il punto di riferimento per l’uso agonistico.

Controllo delle caratteristiche del motore della tua GLP III non è mai stato così facile, grazie alla connettività dell’applicazione Bosch eBike Flow e la console KIOX*. Scegliere e impostare le modalità, regolare la potenza,
modulare la reattività: tutto diventa interattivo, permettendoti di ottimizzare le prestazioni del motore in base al tuo stile di guida.
I modelli GLP III sono dotati di modalità Race, Turbo, eMTB, Turbo e Off (automatica).

Prezzi e allestimenti Lapierre Overvolt GLP III

Overvolt GLP III Team: 11.499 €
Overvolt GLP SE: 11.499 €
Overvolt GLP III Elite: 8.499 €

Per gli allestimenti vedere il sito Lapierre.

Commenti

  1. marcocapoti:

    io sulla mia avevo fatto un estender piuttosto piacevole da 180wh nel "buco"
    si mi ricordo , io nei miei giri al 98% ripasso sempre dove ho la macchina e cambio batteria ....se serve per giri lunghi mi porto nello zainetto quella da sostituire devo dire che ne farei a meno ma dopo un po neanche da così fastidio...
  2. Ho avuto la Glp1 ( grandissime soddisfazioni per anni in ogni ambito di utilizzo ) e per un breve periodo la GlpII . che si è dimostrata molto meno all-round della prima e già con una connotazione racing , andando piano in ambiti all mountain sul tecnico non dava molta soddisfazione ma anzi a volte era piuttosto incerta di avantreno , cosa che vanificava l'eccellente distribuzione dei pesi ed un peso complessivo molto buono..
    Adesso vedo questa ulteriore deriva racing...cosa che mi lascia piuttosto indifferente sul modello, visto che dalle prime prove pare essere proprio un modello da gas aperto sempre, cosa che non mi è mai piaciuta in nessun mezzo ( auto, moto, bici etc..)....170-170 mm di escursione , batteria di serie pure troppo capiente ( sarebbe stato più sensato il contrario..545 di serie e 725wh optional) anche a livello estetico molto massiccia ( la GlpII è piu' bella e filante..) ...insomma una bici da testa oltre il manubrio e gomiti larghi sempre...ancora più di nicchia visti anche i prezzi..
    Beh i prezzi: qua vogliono evidentemente prenderci per il C... la glpII elite costava 6300 euro ed era montata quasi uguale della base della glpIII da 9500 euro ...3200 euro dove stanno?? Per una batteria da 725 anzichè 500?
    Poi la TEAM è da presa per i fondelli ...visto che le sospensioni RS ultimate costano praticamente quanto le Fox Performance della versione intermedia ( 12.000) , inoltre a 12.500 una trasmissione elettronica ci sta tutta anzichè un misero X01 ( allora meglio l'XTR della SE..)
    Bah...sempre stimato il coraggio di Lapierre su questa serie di modelli diversi dalla massa e con intuizioni valide a livello di distribuzione dei pesi...ma stavolta il modello mi lascia veramente indifferente per i motivi già detti... :blush:
Articolo successivo

Goodyear Distance Challenge: vinci 1 di 3 treni di gomme a tua scelta

Articolo precedente

[Test] Orbea Rise con batteria da 540Wh (19.6kg)

Gli ultimi articoli in News