News #batteria

Nuova batteria Olympia PowerNine 900Wh

Nuova batteria Olympia PowerNine 900Wh

Staff, 20/05/2020
Staff, 20/05/2020

[Comunicato stampa] Ci sono prestazioni a cui una batteria “standard” non può arrivare. Ecco perché Cicli Olympia ha progettato PowerNine 900Wh, un prodotto che segna un punto di svolta nella concezione della pedalata assistita.

L’evoluzione raggiunta dalla tecnologia e-bike, alimentata da un mercato sempre più esigente, impone un cambio di prospettiva: niente più batterie “applicate”, con PowerNine 900Wh il settore propulsivo nasce assieme all’e-bike e ne diventa l’anima, perfettamente calibrato sulle caratteristiche del modello e sullo stile di pedalata richiesto dal cliente.

La superbatteria di Olympia, trasversale a più modelli della gamma 2020, è stata ottimizzata in ogni suo aspetto.

Più capacità, stesso spazio. Per ottenere la straordinaria capacità di 900Wh, che colloca questo prodotto nettamente al di sopra della media, sono state utilizzate 50 celle di derivazione automotive, una dotazione potenziata che occupa uno spazio paragonabile a quello di qualsiasi batteria integrata.

Leggerezza record. PowerNine 900Wh non influisce sul peso complessivo della bicicletta: il suo peso non si discosta da quello di una batteria da 630Wh prodotta con la precedente tecnologia.

Snella e bilanciata. Il design personalizzato da Olympia per le proprie e-bike consente a PowerNine 900Wh di inserirsi in perfetta armonia nella sagoma del telaio. Il vantaggio non è solo estetico: la collocazione è stata studiata per ottenere il miglior bilanciamento della bicicletta, senza produrre pertanto alcuno scompenso sulla sua guidabilità.

Elettronica ad hoc. PowerNine 900Wh non potrebbe esprimere tutto il suo potenziale senza un’elettronica realizzata per esaltare in modo specifico le sue caratteristiche. L’azienda costruttrice di motori elettrici Oli ha perfezionato un livello di assistenza ad hoc per le e-bike Olympia equipaggiate con PowerNine 900Wh. La straordinaria capacità di questa batteria ha consentito a Oli di ampliare le potenzialità del motore customizzato Olympia con il livello “R”: più coppia, più potenza e reattività, con minori tempi di risposta. Le eccezionali performance della drive unit vanno di pari passo con una migliore sensazione di naturalezza nella guida. Sia nelle andature turistiche, sia quando la guida è più grintosa, l’assistenza alla pedalata sarà perfettamente calibrata sull’intensità dell’azione muscolare.

Autonomia al top. I test effettuati collocano PowerNove900Wh nettamente al di sopra rispetto alla durata media di una batteria della generazione precedente. Prendendo come riferimento un ciclista del peso di 70 chilogrammi, con una sola carica si può arrivare ad una percorrenza di circa 290 chilometri in pianura, naturalmente in normali condizioni atmosferiche e di conservazione del prodotto. Su un percorso collinare una carica consente di affrontare circa 120 chilometri e ben 2400 metri di dislivello. Se invece si pedala in montagna, si può superare un dislivello di 4000 metri, utilizzando i livelli medio-bassi 1-2-3, con una totale di circa 85 chilometri percorsi.

Ricarica veloce. Per completare la ricarica di PowerNine 900Wh bastano sei ore, ben poco se si considerano la potenza e l’autonomia che questa batteria è in grado di erogare e questo grazie allo speciale caricabatterie da 4 Ah in dotazione di serie.

Attualmente sono equipaggiati con batteria PowerNine 900Wh i modelli di Cicli Olympia EX 900, EX 900 Sport, Performer e Mistral.

Olympia

 

Commenti

  1. Porca vacca, non ho ben sondato/studiato il motore Oli, (che magari è l'unica pecca, ho detto magari)
    .... ma per il resto ... a prima vista mi verrebbe voglia di azzardare un:
    "nuova ebike di riferimento"! Perchè uno non dovrebbe comprarsela?
    Oltretutto non sembra che costi un rene ... ;)
    Aiutatemi a trovare "difetti" così dormo tranquillo :p
    ho da poco preso la seconda Levo in famiglia
  2. EmilG:

    è chiaramente un comunicato stampa Olympia, l'ha ideato un incaricato marketing e non un tecnico, ovvio, lo fanno tutti così.
    Il peso non è indifferente e i 290 km e i 4000 dislivello sicuramente non dipendono dalla batteria ma dal motore e dal guidatore, una bici leggera e un superpilota da 50 kg forse si avvicinano ma per un utente medio rimane un miraggio. Poi il discorso della ricarica evidentemente non mi risulta, qua un piccolo sforzo con un caricatore da 6A era il minimo. Per il resto dal punto di vista da utente che la usa non ho da lamentarmi, fa il suo dovere.
    Beh dai, se c'è una batteria che non abbisogna di una carica veloce è proprio questa...900wh hai voglia a consumarli... :) però sono del parere che in generale se i costruttori fornissero un carica batteria con amperaggio in uscita variabile, sarebbe una bella cosa.
 

POTRESTI ESSERTI PERSO