Giù dalla Black Snake con Melandri, Marani e il Miglio

Marco Melandri, Pippo Marani e Stefano Migliorini si conoscono da quasi trent’anni, da quando insieme correvano in BMX. Marco era il più piccolo e nessuno immaginava la sfavillante carriera che avrebbe poi intrapreso nel mondo della moto. All’epoca, seguiva con ammirazione Stefano “Miglio”, più grande di lui, laureatosi Campione del Mondo di BMX a 17 anni e fuoriclasse della disciplina. Pippo, il più vecchio, era già allora una figura di riferimento dell’ambiente DH e Gravity.

Marco è diventato Campione del Mondo della classe 250, Stefano, dopo essere stato per anni un pro della DH, oggi ha creato THOK. Pippo è il custode della storia della MTB italiana, è il più famoso trail builder nazionale, conosciuto nel mondo per i suoi tracciati di DH come la temutissima “Black Snake”, che ha messo in riga tutti i biker più famosi.

Marco, Pippo, Miglio: la vita li ha portati su strade diverse, ma la comune passione per la bici li ha fatti rincontrare a Commezzadura (TN), ora che Marco ha lasciato anche la SBK ed ha deciso di tornare in bici. In e-mtb per essere precisi, e non una a caso ma la THOK, quella del Miglio, che da piccolo lo portava in giro, caricandoselo sulle spalle.

Marco vuole provare la Black Snake: è la sua prima volta sul percorso tracciato da Pippo per i pro. Stefano su questa pista invece ci è cresciuto e si è formato come biker.
Ognuno è in sella ad una THOK.

Marco è sulla sua MIG, quella che usa per allenarsi e gareggiare nelle competizioni di ebike. Geometrie e dotazioni sono per la gran parte di serie: Marco ha customizzato la MIG con sospensioni SUNTOUR con SAG al 30% (molto morbido visto il suo peso), cambio SRAM X01 a 12 velocità -11/50 al posteriore, freni SRAM Code, gomme Schwalbe “Magic Mary”, caratterizzate da mescola morbida, carcassa da DH, con all’interno Tecnomousse e pressione 1.2 bar all’anteriore e 1.5 al posteriore. Il motore è lo SHIMANO E8000, con setting: BASSO sull’assistenza ECO per non consumare troppa batteria; MEDIO su TRAIL per supportare la pedalata senza influire troppo sul gesto atletico; ALTO sul BOOST, per oltrepassare con prepotenza i punti più ripidi e tecnici senza disperdere energie fisiche preziose.

Pippo oggi prova la nuova MIG 2.0, presentata da THOK a giugno. La taglia M che gli ha portato Miglio è grande per lui, ma essendo il capo dei “randagi” (le glorie della DH italiana degli anni ‘90) è abituato a “raidare a vista” e ad adattarsi a tutte le condizioni. Si fa andare bene anche il SAG, un pò troppo morbido per il suo peso. Stefano, infine, è sulla sua TK01 LTD ed approfitta della discesa per provare nuovi componenti da utilizzare nella TK01 di serie, primo fra tutti il nuovo motore SHIMANO EP8 appena consegnatogli dai giapponesi.

 

Articolo successivo

[First ride] Nuova MDE Push3r con motore Polini EP3 MX

Articolo precedente

[Test] Canyon Grail:ON CF 8 eTap

Gli ultimi articoli in News

Nuova Haibike Lyke

Haibike presenta la sua nuova ebike leggera, la Lyke. 140mm di escursione anteriore e posteriore, ruote…

Nuova Pivot Shuttle SL

Pivor presenta la versione leggera della Shuttle, dotata del nuovo motore Fazua con batteria da 430Wh,…