Thok Tribe 2022

Thok Tribe 2022 a Molveno: il video

6

A fine maggio sono stato al raduno di Thok Ebikes in quel di Molveno, in Trentino, nel comprensorio del Dolomiti Paganella Bike. Prima di pubblicare l’articolo dedicato, con approfondimenti anche sulle bici, ecco cosa è successo durante il weekend.

Thok Ebikes

 

Commenti

  1. ducams4r:

    Ciao, il rumore di "sbatacchuamento" del motore Shimano non è più una novità, dopo un po' ci si abitua, ma è comunque percepibile.

    In salita tecnica contano più il bilanciamento delle geometrie piuttosto che il diametro di ruota montata, sempre che stiamo parlando di configurazioni native. Gli esperimenti si possono fare, ma non li ritengo valutabili se non da colui che li effettua, con la consapevolezza che potrebbe migliore alcuni aspetti e peggiorarne altri.

    A Molveno ho utilizzato il primo giorno la Thok TK01 R che si vede nel video, invece il terzo giorno avevo una Ducati TK01 RR che ho portato in bike park entrambe native mullet. Al posteriore montano una 27.5 da 2.6” (mi pare) sicuramente non una plus (2.8") per cui non è possibile installare una 29" al posteriore. Comunque questo telaio nasce mullet ed è studiato per dare il massimo in questa configurazione.
    La Ducati TK 01 RR era in configurazione "normale" o con la doppia piastra (Limited E. ) ? Che differenze hai trovato tra TK01 R e la versione DUCATI ?

    Per la questione mullet o 29 sarebbe bello un confronto fatto da tester "indipendenti" , delle opinioni rilasciate dai propietari che hanno apportato le modifiche c'è poco da fidarsi , difficilmente ti diranno che hanno fatto una cavolata e tenderanno sempre a giustificare la scelta ( non mi fido io stesso delle mie sensazioni ! ) ; il problema è che sono poche le aziende che propongono il medesimo modello di e-mtb nelle due versioni , spesso si può solo sperimentare .
  2. Lollo72:

    La Ducati TK 01 RR era in configurazione "normale" o con la doppia piastra (Limited E. ) ? Che differenze hai trovato tra TK01 R e la versione DUCATI ?
    Era la versione standard con sospensioni Ohlins. La differenza principale la senti nelle sospensioni e nelle gomme, le Ohlins sono più raffinate e hanno più regolazioni rispetto alle Rock Shox montate sulla Thok.

    Non posso dirti di più perché non è stato un test, abbiamo avuto le bici a disposizione per poche ore e su percorsi profondamente diversi, il primo giorno salita e discesa su sentieri naturali, il secondo giorno solo bike park su trail facili, veloci e pieni di salti e neanche un metro di salita. Comunque in entrambi i casi le TK01 si sono comportate molto bene, si riesce subito ad instaurare un buon feeling, danno sempre molta sicurezza. A dirla tutta ho preferito il primo giorno, dove veramente abbiamo messo alla prova sia la bici che noi stessi. Per il bike park avrei preferito avere una bici tradizionale, senza motore, per divertirmi maggiormente sui salti.

    Queste le due bici utilizzate Thok TK01 R e Ducati TK01 RR

    View attachment


    View attachment



    E questa la terza, Ducati Futa, ma ve ne parlerò in un articolo dedicato.

    View attachment
Articolo successivo

Motore di SRAM in arrivo?

Articolo precedente

Nuovi pneumatici Pirelli Scorpion Enduro in test

Gli ultimi articoli in News

Nuova Haibike Lyke

Haibike presenta la sua nuova ebike leggera, la Lyke. 140mm di escursione anteriore e posteriore, ruote…

Nuova Pivot Shuttle SL

Pivor presenta la versione leggera della Shuttle, dotata del nuovo motore Fazua con batteria da 430Wh,…