escursione forcella ebike

Posso montare una forcella con più escursione sulla mia Ebike?

23

Spesso gli ebiker vogliono aumentare l’escursione della propria ebike comprando un forcellone che, di fatto, va a stravolgere le geometrie e l’anima della bici originale. Vediamo fino a che punto è lecito spingersi e se vale veramente la pena aggiungere centimetri di escursione.

L’idea che su una ebike si possa mettere quanta più escursione possibile è sbagliata, perché non considera lo stravolgimento delle geometrie, cosa che va a cambiare il riding sia in salita che in discesa.

Uno potrebbe dire “tanto in salita ho il motore”. Vero, ma una forcella con 2,3 o 4 cm in più di escursione va ad aprire l’angolo sterzo, arretra la posizione in sella e alza il baricentro, quindi non solo la bici si impenna come un chopper in salita, ma in discesa diventa molto più difficile da guidare.

Inoltre prendiamo una Ebike da all mountain, con 140mm di escursione anteriore e posteriore. È un mezzo pensato per brillare anche sulle salite tecniche. Se ci mettiamo un forcellone, ci andiamo a giocare questo aspetto. Non solo, la bici diventerà meno agile sullo stretto in discesa, oltre a richiedere una posizione del busto molto diversa per ovviare allo sterzo più aperto.

Nel video spiego come e soprattutto di quanto aumentare l’escursione delle sospensioni su una ebike, senza fare disastri e spendere soldi inutilmente. Fatemi sapere i vostri pareri!

In collaborazione con Bike Lab Torino.

Commenti

  1. Concordo con Lollo72, oramai é un anno circa che ho portato a180 ant e 157 post la mia turbolevo. La prima cosa che si nota, NON SI ZAPPA PIU con i pedali per terra.
    In salita: tanta escursione permette un sag generoso, gli impatti frontali su rocce, compiice una buona spinta dal motore ti consente di superare senza avere molta abilità ostacoli che non avresti nemmeno immaginato di affrontare.
    Chiaro cambia molto il bilanciamento in sella si è portati ad avanzare un po, per quanto riguarda le pendenze, al momento le ho fatte tutte fin che il motore mi ha aiutato e credetemi con un 32-51 si arriva a molto.
    In discesa: vado principalmente a cercare il ripido, lo scalone , sentieri non proprio biliardi, a parte tutto si riesce a girare anche tornantini. Sullo scassato, pietre smosse allento al limite dei 2 giri la molla e la bici va giù come se fosse su un binario .
    Sinceramente lo stravolgimento di geometria PER IL TIPO DI SENTIERI che vado a cercare é perfetto, nonostante tutto già fatto fuori 3 paramotore.

    MODIFICHE INUTILI SE PERCORRETE STRADE BIANCHE O ASFALTO
  2. muscolare:

    Ma quindi, per curiosità, sono fesse le case produttrici che ti fanno una bici ... che so ... 160-160 quando potrebbero a costo zero (cambia solo l'asta della parte pneumatica di solito) metterla fuori tipo a 190-160 visto che così vanno sempre meglio? Premesso che anche io sto valutando di portare la mia forcella da 160 a 170, ma con l'idea di provare a tenere un SAG un poco più alto e comunque pronto a tornare indietro se non dovessi trovarmici bene. Ma salti come quelli che ho letto tipo da 180 a 200 + passaggio da 27," a 29" ... boh ...
    Logicamente i costruttori progettano il mezzo per un determinato utilizzo "comune" e lo garantiscono per come allestito ; poi se l'utente vuole apportare modifiche per scelte personali indotte da svariate ragioni è chiaro che possa farlo, a suo rischio, perdendo garanzie del costruttore e rischiando dal punto di responsabilità civile in caso di sinistro , le assicurazioni non rispondono , ( specie se si tratta di modifiche che influenzano l'omologazione del mezzo - sblocco limiti assistenza , potenziamento oltre i 250 wt del motore ecc.) .
    Per quanto riguarda il passaggio da 180 a 200 è minimo cioè si tratta di un + 10% specie se fatto con forcelle a doppia piastra che ti permettono di sfilare gli steli e poter mantenere quasi invariate le geometrie ; anche il passaggio da 27,5plus a 29 non è poi così stravolgente specie se fatto su entrambe le ruote , si alza un pelo il movimento centrale e come già detto ritengo sia più un vantaggio che uno svantaggio .
    L'apportare pesanti modifiche può avere anche un riscontro negativo in caso di vendita : se rivendo un mezzo con forcella "maggiorata" rispetto a quanto previsto in origine dal costruttore , l'eventuale acquirente potrebbe pensare che il mezzo sia stato utilizzato in modo più gravoso di quanto previsto e quindi più "stressato" .
    Certe case poi prevedono diversi allestimenti sul medesimo telaio e non è detto che aumentare l'escursione ecceda i "limiti" del costruttore , un pò come sulla larghezza dei pneumatici dove è indicata la misura massima utilizzabile e non la minima .
  3. Lollo72:

    Sulla taratura delle sospensioni c'è da rilevare che in molti le tengono più morbide, e forse per questo si cerca sempre più escursione! Mi ero fatto settare la Kenevo da un pro dell'enduro , risultato mi pareva di girare con una hardtail ! se avessi sfruttato il mezzo come si deve sarebbe stato un assetto ottimo , ma da mediocre pedalatore preferisco un comportamento più "morbido" e qualche cm in più , che mi "mangio" subito , non lo disdegno .
    questa e' la scelta comoda che pero' ti fara' restare per sempre un "mediocre pedalatore". acquisti un componente teoricamente piu prestante ma con una taratura inopportuna gli impedisci di esserlo, cioe' di darti quel qualcosa in piu' che magari ti permetterebbe di migliorare.

    secondo me e' molto un discorso di approccio al problema. se 160 basta ai fenomeni ma non a noi ci sono due modi di porsi: acquistare una 180 e guidare come prima o chiedersi dove sbagliamo per aver bisogno di 180 andando la meta' dei fenomeni.
    le forcelle lunghe e fighe costano billioni di euro, con 200 euro si fanno un paio di corsi di guida.....
    io ho provato la seconda strada, adesso ho almeno 10 cose su cui lavorare a gratis prima di preoccuparmi della quantita' di escursione. gia' solo imparando a scegliere o perlomeno a riconoscere quale sarebbe la linea da "pro" mi e' calata di 20mm l'escursione minima indispensabile :)

    chiaramente non mi riferisco a te in particolare , e' un discorso generale sul modo di risolvere il "problema"
Articolo successivo

Nuovi pneumatici Pirelli Scorpion Enduro in test

Articolo precedente

Orbea Rise H10 in prova

Gli ultimi articoli in Tech Corner