Nuova Trek Rail

Nuova Trek Rail

13/09/2019
Whatsapp
13/09/2019

Trek ha presentato la nuova RAIL. Una eMtb 29″ a lunga escursione per affrontare i trail più impegnativi con un mezzo dalla geometria aggiornata per renderlo divertente.

Una bici pensata da Trek per offrire capacità a 360° su ogni percorso. Ogni modello dispone di 160mm di escursione all’anteriore e 150mm al posteriore. 

Il nuovo motore Bosch, il migliore mai creato, è più compatto, leggero ed efficiente, il 48% più piccolo del precedente.

Questo motore dà una sensazione di pedalata ancora più naturale e oppone meno resistenza quando non si spinge sui pedali. Il controller Kiox a colori, dotato di funzione antifurto integrata, visualizza tutte le informazioni di viaggio e si collega ai dispositivi compatibili Bluetooth. La tecnologia RE:aktiv con Thru Shaft reagisce più rapidamente di un ammortizzatore normale: questo permette di seguire meglio il fondo stradale, aumentando il controllo.

La maggior parte dei modelli è equipaggiato con la batteria da 625Wh per avere grande autonomia e minimizzare i tempi tra le ricariche. L’eccellente sistema RIB (Removable Integrated Battery) di Trek è estremamente intuitivo: cela completamente la batteria nel telaio per proteggerla e ne facilita la rimozione senza attrezzi. Oltre a questo, consente di montare un portaborraccia.

Tutta la componentistica è adeguata ad una eMtb, con forcella dai foderi maggiorati, freni idraulici a 4 pistoncini con rotori 180mm e trasmissione 12V SRAM Eagle. Compatibile con copertoni sino alla misura 29×2.60″. Boost110 all’anteriore, Boost148 al posteriore. L’altezza massima installabile della forcella alla testa è di 580mm, che corrispondono a 170mm.

Modelli e specifiche:

Prezzi

Rail 5 -4649eu
Rail 7 -5649eu
Rail 9 -6699eu
Rail 9.8 -7399eu
Rail 9.9 -12399eu
Sito Trek

Commenti

  1. Giocody:

    Mah... ho il display Shimano, c'è tutto quello che mi serve per la ebike, ho il garmin c'è tutto quello che mi serve per percorsi ecc, a mio modo di vedere uno (fatto bene) non esclude l'altro.
    Ma so bene che sono anche uno di una certa età e che certe abitudini sono dure a morire.
    Uno fatto bene escluderebbe l’altro, Bosch qui mi ha un po’ deluso, intanto che c’era poteva fare il Kyox gps, non dico in grado di leggere le mappe, ma almeno di tenere traccia e indicare l’altimetria; io ho un Bryton da 90€ che queste cose le fa.
  2. ginogino:

    Politica paragonabile al detto della volpe che non riesce a raggiungere l'uva, la prima levo non aveva neanche il comando delle assistenze, fortunatamente tutte mancanze che ha colmato con la levo 2019 anche, se per me, il miglior display resta quello shimano.
    Mi sa che non l hai mai avuta
  3. Bartbike:

    Sicuramente hai ragione tu e hanno torto i 12.000 che solo in Italia l’han presa
    Non ho mai detto di avere ragione o torto, ho solo detto che per quanto mi riguarda la prima levo, rispetto alla concorrenza era ancora acerba, è migliorata con il modello 2018 con l'aggiunta dei comandi assistenza e ha raggiunto il mimino richiesto, rispetto alla concorrenza con il modello 2019 con il livello della batteria visibile tramite le luci led.