News #yeti

La nuova Yeti 160E

La nuova Yeti 160E

marco, 13/09/2021
marco, 13/09/2021

Dopo tante speculazioni, oggi finalmente Yeti presenta la sua prima ebike, la 160E, insieme ad un nuovo sistema di sospensione, chiamato Sixfinity. Non solo, l’ammortizzatore ha tre posizioni in cui può venire fissato al telaio, cambiando il rapporto di leva fra 20%, 25% e 30% senza modificare la geometria, l’antisquat o l’antirise.

Dettagli

  • Ruote da 29″
  • Escursione anteriore: 170mm. Posteriore: 160mm
  • Larghezza massima pneumatici: 2.6″
  • Motore: Shimano EP8
  • Batteria semi integrata da 630Wh
  • Posto per 1 borraccia
  • Peso (rilevato da DSB Bonandrini): 22.70kg latticizzata, taglia M
  • Disponibilità: molto limitata fino alla primavera 2022

Geometria

Sixfinity

Sixfinity è un sistema su cui Yeti ha cominciato a lavorare nel 2016. La sua caratteristica principale è che permette all’anti-squat di rimanere intorno al 100% quando la sospensione posteriore si trova a metà del’escursione. Questo permette di avere un carro molto stabile (= non oscilla) e soprattutto che non si mangia la corsa ad inizio travel, cosa molto importante secondo Yeti in campo ebike, con il loro maggior peso.

A metà escursione il cosiddetto switch link raggiunge il punto in cui cambia direzione, esattamente come lo Switch Infinity, il che fa diminuire drasticamente il valore di anti squat, cosa ancor più accentuata se si usano rapporti duri. Yeti dice che questa caratteristica ha permesso di configurare le tre diverse opzioni del rapporto di leva.

A tal proposito, la posizione standard dell’ammortizzatore ha un rapporto di leva del 30%, se si vuole una sospensione più reattiva si sceglie la posizione del 25%, invece se si preferisce un comportamento più sensibile si va per il 35%.

La presa per caricare la batteria si trova appena sopra il motore, la vedete nella foto qui sotto in basso a sinistra. Per evitare che l’acqua rimanga nella parte del telaio dove è agganciato l’ammortizzatore, c’è un foro di scolo.

La batteria si può estrarre velocemente svitandola dal telaio come mostrato in questo video.

Montaggi e prezzi

T1: 12.999€

C1: 10.399€

Team Bike

Questa colorazione non è in vendita-

www.yeticycles.com
Distribuita in Italia da DSB Bonandrini

Per finire, un prototipo iniziale:

 

Commenti

  1. Bell’animaletto!!!
    Peso interessante, allora si può!!
    Particolari e finiture passacavo, carro posteriore, molto curati.
    Linea generale non sembra poi così pesante, la di dovrebbe poter vedere dal vivo!
    Sospensione posteriore novità assoluta…..da sentire recensioni in prova……
    Piuttosto che il reverb e xx1 elettronici avrei preferito i freni saint del modello non in vendita!
    Colorazione, con due nelle pellicole gialle te lo fai personalizzato.
    Nota dolente, che telodicoaffà!!

    Per il diretur @marco piccolo appunto……., il buco di scolo non si può leggere…..!!
    Come diceva il prof di disegno tecnico e macchine: nelle costruzioni meccaniche esistono solo “fori” i “buchi” stanno altrove!!
  2. Ovviamente bellissima, tuttavia si allinea alla massa delle decine di alternative esistenti, senza introdurre concetti nuovi né particolari elementi di rottura in termini d‘innovazione.
    Diciamo che, probabilmente, sarà una bici molto performante, pregiata e curata, che si propone di mantenere alta la reputazione del brand.
    Tuttavia mi chiedo… cosa manca ad una Canyon Spectral:ON per competere con questa bici in termini di qualità e prestazioni? …forse 10mm di escursione…
  3. Vettore2480:

    Ovviamente bellissima, tuttavia si allinea alla massa delle decine di alternative esistenti, senza introdurre concetti nuovi né particolari elementi di rottura in termini d‘innovazione.
    Diciamo che, probabilmente, sarà una bici molto performante, pregiata e curata, che si propone di mantenere alta la reputazione del brand.
    Tuttavia mi chiedo… cosa manca ad una Canyon Spectral:ON per competere con questa bici in termini di qualità e prestazioni? …forse 10mm di escursione…
    purtroppo questo è il problema di tutta la (e)bike industry. Con 3/4 produttori di motori e batterie, vuol dire che la differenza sostanziale fra una bici e l'altra sarà minima. Se non altro Yeti ha studiato una sospensione ad hoc, cosa che non si può dire della maggior parte degli altri brand.
 

POTRESTI ESSERTI PERSO