Fox presenta le sospensioni elettroniche Live Valve per Ebikes

Fox presenta le sospensioni elettroniche Live Valve per Ebikes

04/09/2019
Whatsapp
04/09/2019

Un anno dopo il lancio delle sospensioni elettroniche Live Valve (qui i dettagli e il nostro test), Fox presenta l’E-Live Valve, una versione integrata nelle bici elettriche che usano il motore Bosch Performance Line CX con il display Kiox.

L’integrazione con il sistema Bosch permette al Live Valve di usare una quantità minima di corrente presa dalla batteria principale della bici, eliminando la necessità di una batteria apposita. Il sistema Live Valve può venire impostato attraverso il display Kiox oppure attraverso smartphone e l’app Live Valve, disponibile per iPhone e Android.

Attraverso il sensore del controller il Live Valve sa se ci si trova in discesa, salita o piano. Un algoritmo analizza i dati 1000 volte al secondo e decide se aprire o chiudere l’idraulica. Questo infatti fa il Live Valve: aprire o chiudere le sospensioni a seconda del terreno, avendo come scopo quello di migliorare l’efficienza in pedalata disperdendo meno energie possibili. In pratica ci sono due posizioni sia per forcella che per ammortizzatore: aperta e chiusa, dove per chiusa si intende un livello di lock out che viene deciso dal produttore del telaio.

A seconda della pendenza cambiano i tempi di reazione: veloce in salita, medio in piano e più lento in discesa, questo perché in discesa non si ha bisogno di efficienza in pedalata.

L’E-Live Valve sarà disponibile sui primi montaggi di alcuni marchi di bici, a partire da primavera 2020.E-Live Valve will be available as OEM equipment from select e-bike manufacturers starting in Spring 2020.

www.ridefox.com

Commenti

  1. marco:

    leggi il test, ho usato il sistema per più di 2 mesi
    Senti per come ho letto io sul sito fox e anche sul tuo test, ho capito che è una sospensione semiattiva. Che regola il grado di apertura o chiusura delle idrauliche in continuo. Non mi è chiaro il passaggio del tuo test dove dici: "Questo infatti fa il Live Valve: aprire o chiudere le sospensioni a seconda del terreno, avendo come scopo quello di migliorare l’efficienza in pedalata disperdendo meno energie possibili. In pratica ci sono due posizioni sia per forcella che per ammortizzatore: aperta e chiusa, dove per chiusa si intende un livello di lock out che viene deciso dal produttore del telaio." Sembra che apra o chiuda come si intende nelle bici, in 2 sole posizioni. E così forse hanno capito altri. Mentre Fox intende che apre e chiude le idrauliche in continuo: cosa diversa. Comunque poco male. Se è una sospensione semiattiva (anche se basica perché rispetto alle moto manca qualche sensore e la piattaforma inerziale) è un'ottima idea. Se apre e chiude come si intende nelle bici (lockout) cosa che non credo, non è granché.
  2. kilowatt:

    Se invece di incavolarti rileggessi bene quel che hai scritto, scopriresti che i dubbi non li hanno solo in due. Io comunque mi occupo dei miei e ho argomentato e tu avresti potuto rispondere spiegando invece di dare risposte secche stile "so tutto io...". Resta il fatto (per chiudere l'Ot), che non si capisce se è una sospensione semiattiva o un "blocca/sblocca" e a me interessava. Amen. Ps. quando hai tempo leggi come funzionano le sospensioni semiattive e le attive piuttosto che altri sistemi elettronici nelle moto per esempio, così la prox volta che provi una bici ci arrivi più preparato. :p
    non hai ancora risposto se hai letto il test. Lì c'è scritto ogni cosa (terza volta che lo scrivo). E sì, sono seccato con chi non si prende neanche la briga di leggere ma commenta lo stesso.
  3. marco:

    Attraverso il sensore del controller il Live Valve sa se ci si trova in discesa, salita o piano. Un algoritmo analizza i dati 1000 volte al secondo e decide se aprire o chiudere l’idraulica. Questo infatti fa il Live Valve: aprire o chiudere le sospensioni a seconda del terreno, avendo come scopo quello di migliorare l’efficienza in pedalata disperdendo meno energie possibili. In pratica ci sono due posizioni sia per forcella che per ammortizzatore: aperta e chiusa, dove per chiusa si intende un livello di lock out che viene deciso dal produttore del telaio.
    Bravo è quello che non mi torna. Se regola in continuo, puoi avere anche regolazioni che la sospensione tiene come base di partenza per poi lasciar lavorare l'algoritmo in continuo (vedi moto e non solo). E questo mi pare sia scritto ovunque anche sul tuo articolo. L'ultima frase (da in pratica in poi) non mi torna come dicevo. Sembra un lockout tipico delle bici che scritto così (forse è il comunicato stampa?) non avrebbe senso insieme alla semiattiva. Comunque lasciamo perdere vedremo se Fox precisa meglio