Fox presenta le sospensioni elettroniche Live Valve per Ebikes

Fox presenta le sospensioni elettroniche Live Valve per Ebikes

04/09/2019
Whatsapp
04/09/2019

Un anno dopo il lancio delle sospensioni elettroniche Live Valve (qui i dettagli e il nostro test), Fox presenta l’E-Live Valve, una versione integrata nelle bici elettriche che usano il motore Bosch Performance Line CX con il display Kiox.

L’integrazione con il sistema Bosch permette al Live Valve di usare una quantità minima di corrente presa dalla batteria principale della bici, eliminando la necessità di una batteria apposita. Il sistema Live Valve può venire impostato attraverso il display Kiox oppure attraverso smartphone e l’app Live Valve, disponibile per iPhone e Android.

Attraverso il sensore del controller il Live Valve sa se ci si trova in discesa, salita o piano. Un algoritmo analizza i dati 1000 volte al secondo e decide se aprire o chiudere l’idraulica. Questo infatti fa il Live Valve: aprire o chiudere le sospensioni a seconda del terreno, avendo come scopo quello di migliorare l’efficienza in pedalata disperdendo meno energie possibili. In pratica ci sono due posizioni sia per forcella che per ammortizzatore: aperta e chiusa, dove per chiusa si intende un livello di lock out che viene deciso dal produttore del telaio.

A seconda della pendenza cambiano i tempi di reazione: veloce in salita, medio in piano e più lento in discesa, questo perché in discesa non si ha bisogno di efficienza in pedalata.

L’E-Live Valve sarà disponibile sui primi montaggi di alcuni marchi di bici, a partire da primavera 2020.E-Live Valve will be available as OEM equipment from select e-bike manufacturers starting in Spring 2020.

www.ridefox.com

Commenti

  1. bah.... il mondo si evolve in continuazione...e pur essendo un orso tradizionalista devo ammettere che tante novità che disponiamo oggi e magari prima contestavamo, ora non riusciremmo più a farne meno...
    pian piano invecchiando sto facendomene una ragione..poi penso a quanto avevamo 30/40/50 anni fa nella vita quotidiana, o anche più indietro nel tempo, e mi rendo conto che è giusto che ci si evolva..
    certo che a pensare a una bici con sospensioni a gestione elettronica è strano al momento..però pure intrigante dall'altra parte.... insomma un dilemma..
    l'unica cosa che a me spaventa di tutta questa evoluzione tecnica/elettronica, è che ormai disponiamo tutti di cose molte sofisticate e, che in un men che non ti dica, ti possono piantare in asso con bizze di schede e quant'altro...mentre ai tempi di ogni cosa elettro/meccanica gli interventi di manutenzione e riparazione erano più facili...
    vedo io con il kart di mio figlio...un bel 100cc 2T presa diretta, ignorante che più ignorante di così c'è solo la carriola dei muratori...va sempre, ci si diverte... spesso veniamo attirati da modelli nuovi più sofistici... ma poi a volte li vedo li fermi a tribolare solo per accenderli............
  2. cata47:

    ma la sua unica funzione sarebbe quella di aprire e chiudere le sospensonsioni per la salita pianura e discesa??? se si, non vedo grossa utilità in un uso amatoriale enduristico, forse in quello xc agonistico, che però aumenterebbe i pesi della bici

    ditemi che non ho detto una cagata
    Hai letto il test?
  3. cata47:

    Si l’ho letto e ho capito che apre e chiude le sospensioni.
    si va bene, ma nella pratica mi sembra di aver spiegato bene le implicazioni. Il tuo commento è come dire che il fuoco scalda e che l'acqua bagna.
 

POTRESTI ESSERTI PERSO