Il nuovo casco Bell Super Air R con mentoniera staccabile

48

Ad Eurobike Bell presenta in questi giorni il suo nuovo casco con mentoniera staccabile, il Super Air R. A noi è arrivato direttamente in redazione, è quello che vedete in queste foto.

Pensato per il trailriding e per chi quindi cerca un po’ di protezione in più grazie alla mentoniera, ha un peso rilevato di 679 grammi in taglia M e costa 275 US$. La tecnologia è la nuova Flex Spherical + MIPS, costituita da due calotte in EPS (expanded polystyrene) separate che possono girare indipendentemente in caso di impatto con il terreno, riducendo così i danni al cervello.

Dalla foto qui sopra si vedono chiaramente le due calotte: quella verde, esterna, e quella nera, che si muove con poca pressione delle mani.

Il meccanismo di sgancio della mentoniera è quello classico di Bell, con due ganci che vanno ad infilarsi nei due fori per l’aerazione più bassi. Nel caso uno non volesse la mentoniera, il casco è acquistabile anche separatamente. Il peso rilevato, in questo caso, è di 424 grammi, ed il prezzo scende a 225 US$.

Le imbottiture sulla mentoniera sono solo due, proprio per tenere basso il peso e assicurare l’aerazione. È dunque necessario usare la rotellina posta sulla nuca per fissare il casco, oltre alla cinghia sottomento con chiusura classica.

Il Super Air R non è certificato DH, ma solo il classico CE EN1078. Non è pensato per le gare, neanche quelle enduro.

Tre le taglie disponibili, S, M e L.

Bell Helmets

Commenti

  1. Questo è il mio casco da sci. Costa meno del mio bell s3r. E posso assicurare a chiunque che non c'è il minimo paragone in alcun campo (imbottitura, calotta, verniciatura, cinturino, omologazione ecc.) Quindi: perchè un guscio stampato in materiale per le vaschette da supermercato (esagero ovvio...) deve costare di più di un casco omologato per la discesa libera di kitzbuhel ? 2^ domanda: perché in abito bici o ti accontenti della fibbietta di plastica, o della nuova magnetica (sempre plastica) o del doppio anello (un pò un rottura di palle...) e nessuno utilizza le fibbie a sgancio rapido dei caschi moto (e sci come potete vedere)??
    Va a finire che ci monto l'aria condizionata e uso questo anche in bici:cold_sweat:
    .
    View attachment
  2. Sinceramente non capisco tutte queste moine per il prezzo????
    Oh non è allineato agli altri della stessa marca, ma anche al nuovo Met???

    Più che altro ci sarebbe da capire il posizionamento del nuovo casco, sostituisce il 3R? si affianca al DH? insomma un pò di notizie in più...
    Esteticamente per quel poco che si vede lo trovo molto carino

    PS riguardo al magnete io ho il field look su una O'Neill integrale e la trovo l'invenzione della storia in mtb, troppo comodo!!! (e sono un motociclista sempre avuto i doppi anelli sui caschi importanti)
  3. marcocapoti:

    Questo è il mio casco da sci. Costa meno del mio bell s3r. E posso assicurare a chiunque che non c'è il minimo paragone in alcun campo (imbottitura, calotta, verniciatura, cinturino, omologazione ecc.) Quindi: perchè un guscio stampato in materiale per le vaschette da supermercato (esagero ovvio...) deve costare di più di un casco omologato per la discesa libera di kitzbuhel ? 2^ domanda: perché in abito bici o ti accontenti della fibbietta di plastica, o della nuova magnetica (sempre plastica) o del doppio anello (un pò un rottura di palle...) e nessuno utilizza le fibbie a sgancio rapido dei caschi moto (e sci come potete vedere)??
    Va a finire che ci monto l'aria condizionata e uso questo anche in bici:cold_sweat:
    .
    View attachment

    al posto di prendere gli impianti, sali con le pelli, poi capisci perché quel guscio costa così poco
Articolo successivo

Fox presenta le sospensioni elettroniche Live Valve per Ebikes

Articolo precedente

Salire come uno stambecco

Gli ultimi articoli in Magazine