Uscire in bici ai tempi del coronavirus

1.701

La domanda che si legge spesso nel forum è se sia vietato andare in giro in bici. La risposta è un chiaro NO, non è vietato, come scritto nel decreto che trovate qui. Per chi volesse una versione semplificata, ecco le domande e risposte redatte dal governo.

lo sport e le attivita’ motorie svolti all’aperto sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza interpersonale di un metro.

Malgrado l’intera Italia sia sottoposta a misure che limitano i movimenti dei propri cittadini, non è vietato muoversi all’aria aperta. Rinunciare alla bici probabilmente sarebbe la scelta migliore, ma se si sta attenti e si usa il cervello un po’ di movimento su due ruote può far bene a fisico e testa per rimanere forti nel periodo difficile in cui viviamo.

I punti a nostra vista fondamentali sono però i seguenti:

  1. evitare assembramenti. Girare in gruppo, ad esempio. Il concetto della lotta al virus è proprio quello di evitare i rapporti sociali, quindi meglio farsi un giro da soli piuttosto che in compagnia.
  2. Evitare di affaticarsi troppo. Se si è stanchi ed il fisico è debilitato, si abbassano le proprie difese immunitarie, ed il virus ha gioco facile nel penetrare nell’organismo. Lasciamo quindi perdere allenamenti duri in vista di una stagione agonistica che, di fatto, al momento non esiste perché annullata.
  3. Vietato spostarsi in auto per raggiungere l’inizio di un giro. Si rischiano sanzioni e denunce se ci si muove per motivi futili e non giustificati. Anche se abitiamo in città, di questi giorni si riesce a pedalare senza essere arrotati, visto che il traffico è ridotto ai minimi termini. Meglio un giretto nel parco cittadino.
  4. Evitare rischi inutili. Non è questo il periodo adatto per fare i KOM in discesa o per far vedere chi ce l’ha più lungo. Godiamoci il nostro giro tranquillo, scaliamo un paio di marce in giù e scegliamo percorsi facili. Non è il momento di andare al pronto soccorso per una caduta in bici, non solo perché si andrebbe a creare altro lavoro al settore sanitario, già oberato per la crisi del coronavirus, ma si rischierebbe anche di entrare in contatto con qualche contagiato.
  5. Infine, evitiamo di scatarrare per strada. Dovrebbe essere logico, ma col freddo tanti hanno il naso che cola, quando vanno in bici. Usate i guanti a mò di fazzoletto e lavateli dopo ogni uscita.

Ricordiamoci soprattutto che questo è il momento in cui si deve parlare di doveri, più che di diritti.

 

Commenti

  1. io non sono ne virologo ne premio nobel però vivendo in 2 stati noto molte e molte differenze.... qui in italia siamo per l'estremizzare il male/brutto e sopratutto per la discordanza nelle dichiarazioni....dicendo prima che è una pandemia e poi pubblicando i dati istat che dicono che nello stesso periodo dello scorso anno ci sono stati 2000 morti in meno pur non essendoci il corona,comunque l'unico consiglio che posso darvi è spegnete la tv e tanto che sia stata la cina gli usa non cambia un cazzo e da italiano vi dico cosi si comporta una nazione...https://www.youtube.com/watch?v=TPltNuUaTiU
  2. poi faccio una considerazione,è come quando hai un bambino piccolo e lo tieni a casa fino al periodo dell'asilo ,quando comincia ad andare all'asilo un giorno si e l'altro pure è malato.....ora noi siamo in casa da 2 mesi quando si uscirà o sono sicuri che il virus è estinto o ci sarà una nuova impennata dei casi.......spero tanto di aver detto una cazzata
  3. AlfreDoss:

    Intendevo come si può credere in generale a certi siti e personaggi, pensando che tutto il mondo intorno faccia sistema contro di loro per insabbiare la verità che solo loro sono in grado di scovare.
    Una buona dose di vittimismo abbinato ad una certa avversione per le istituzioni e i media ufficiali forse.
Articolo successivo

Divieti per coronavirus: come ti comporti?

Articolo precedente

Nuova Canyon Neuron:ON 2020

Gli ultimi articoli in News

Nuova Orbea Wild

Orbea presenta la nuova Wild, la sue ebike da enduro. Andiamo a vederne i dettagli nel…