Divieti per coronavirus: come ti comporti?

Divieti per coronavirus: come ti comporti?

08/03/2020
Whatsapp
08/03/2020

È della scorsa notte la notizia dell’ampliamento della zona rossa a tutta la Lombardia e ad altre 11 province italiane. Vietato uscirne, vietato entrarne, soprattutto per motivi futili come potrebbe essere un giro in bicicletta.

Al di là di questo, gli spostamenti interni devono essere tenuti ad un minimo: “Evitare in modo assoluto ogni spostamento all’interno dei territori salvo che per spostamenti motivati da indifferibili esigenze lavorative o situazioni di emergenza“. In parole povere, si invita la popolazione a stare il più possibile in casa fino al 3 aprile.

Come ti comporti? Eviterai anche il giretto in bici nel parco, oppure farai del movimento fisico evitando di incontrare altre persone?

 

Commenti

  1. AlfreDoss:

    Io credo che limitando i contatti con i soli familiari conviventi ed eventuali colleghi dà comunque modo di circoscrivere e individuare il numero dei contagiati, limitando i danni.
    Mia umile opinione.
    Per quello ora ci si limita alla sola cerchia familiare. In futuro si allargherà un po', ma senza esagerare.
    Solo dopo il vaccino si potrà tornare al mondo di prima
  2. bene che vada, già dai prossimi giorni si dovrebbe vedere l'effetto della quarantena iniziata questa settimana, ma ci vorranno almeno 20 giorni per smaltire, tra morti e guariti, i ricoverati in ospedale.
    Poi, io temo che ci trascineremo per tanti mesi con continue risalite di focolai, più o meno gravi, dovuti all'inevitabile sfogo di "socialità" a cui molti italiani non riescono proprio a rinunciare e a cui molti hanno già dichiarato di voler tornare non appena verrà tolta la quarantena, perchè, per citare uno dei deficienti dei navigli di sabato scorso, "che lo dica il governo o chicchessia, io ho 23 anni e a casa non ci resto".