Divieti per coronavirus: come ti comporti?

Divieti per coronavirus: come ti comporti?

08/03/2020
Whatsapp
08/03/2020

È della scorsa notte la notizia dell’ampliamento della zona rossa a tutta la Lombardia e ad altre 11 province italiane. Vietato uscirne, vietato entrarne, soprattutto per motivi futili come potrebbe essere un giro in bicicletta.

Al di là di questo, gli spostamenti interni devono essere tenuti ad un minimo: “Evitare in modo assoluto ogni spostamento all’interno dei territori salvo che per spostamenti motivati da indifferibili esigenze lavorative o situazioni di emergenza“. In parole povere, si invita la popolazione a stare il più possibile in casa fino al 3 aprile.

Come ti comporti? Eviterai anche il giretto in bici nel parco, oppure farai del movimento fisico evitando di incontrare altre persone?

 

Commenti

  1. angor:

    E saranno altri quelli che chiuderanno adesso, dopo l'uscita del decreto fiscale, che in una frasettina di articoletto pone una pesantissima spada sulla testa degli imprenditori che stanno tutt'ora producendo: riconosce all'infezione da covid lo status di infortunio sul lavoro.
    E' ASSURDO.
    Se verrà confermata questa interpretazione, prepariamoci a vedere chiudere aziende, corrieri, grande e piccola distribuzione...
    ecco questa è una cosa che anche io ho letto con paura... speriamo di sbagliarci io e te......ma prevedo tempi duri ..........

    poi, tra l'altro, io che ho sempre guardato film tipo 'disater movie', spesso si nota che quando scoppia la 'bomba' tutti pronti a darsi una mano, poi, i superstiti, si mangiano l'un l'altro.......

    speriamo resti un copione di un film, anche se per ora la temo in un contesto economico......
  2. Questo fino a ieri era valido..da domani non saprei:
    Il ministero della salute ha deciso di intervenire per chiarire ogni dubbio per chi utilizza la bicicletta. Se inizialmente l’attività in bicicletta risultava non consentito per l’impossibilità di fare gli spostamenti, tanto che numerosi ciclisti in tutta Italia sono stati sanzionati dalle forze dell’ordine, oggi è arrivata la nuova direttiva ufficiale che precisa i divieti e le limitazioni nell’uso della bicicletta. Dalla nuova direttiva del ministro della salute si deduce che l’uso della bicicletta è consentito come mezzo di trasporto per gli spostamenti ammessi ma da oggi è consentito anche praticare attività sportiva all’aperto, purché sia osservata una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
    Comunicato stampa del Ministero della salute :
    Consentito praticare attività sportiva o motoria
    L’attività sportiva o motoria all’aperto come già previsto dal Decreto del 9 marzo 2020 è tuttavia consentita.
    È consentito svolgere attività sportiva o motoria all’aperto anche in bicicletta, purché sia osservata una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

    Consentito l’uso della bicicletta, condizioni e limitazioni
    In particolare, riguardo l’uso della bicicletta è consentito sia usarla come mezzo di trasporto negli spostamenti ammessi per raggiungere la sede di lavoro, il luogo di residenza, nonché per raggiungere i negozi di prima necessità, sia per praticare attività sportiva all’aperto.

    Le condizioni a cui attenersi, come per tutti gli spostamenti consentiti, sono:

    non spostarsi in gruppo
    mantenere la distanza di sicurezza minima di 1 metro fra le persone.
    Non è necessaria l’autodichiarazione:
    L’attività motoria all’aperto è espressamente prevista dai decreti come consentita, quindi non è necessaria alcuna autodichiarazione. In caso di controlli, le autorità di pubblica sicurezza possono comunque richiedere di dichiarare il perché dello spostamento. In quel caso, si è tenuti a effettuare la dichiarazione. In caso di dichiarazione falsa o mendace si può incorrere nelle sanzioni previste.