Nuova Trek E-caliber

36

Trek presenta una bici elettrica da cross country, la E-caliber. Con soli 15.77 kg dichiarati per il modello di punta, motore Fazua con batteria da 250W e un telaio completamente in carbonio, la E-caliber è pensata per andare come missili sfruttando i 60mm di escursione posteriore abbinati ai 120mm della forcella.

Il sistema di sospensione Isostrut è lo stesso del modello classico usato anche nelle gare di coppa del mondo di XC. Si tratta di un ammortizzatore ad aria integrato nel telaio, creato in collaborazione con gli ingegneri di casa Fox, dotato di lockout completo tramite remoto a manubrio.

È racchiuso in un montante strutturale, integrato appunto nel telaio, appositamente progettato per prevenire quelli erano i difetti delle attuali biammortizzate, infatti esso è in grado di eliminare movimenti di torsione, flessione e deflessione dell’ammortizzazione nel momento in cui è in funzione.

Motore e batteria

La Trek E-caliber si affida a Fazua, con il suo sistema di motore/batteria estraibili e tre livelli di assistenza configurabili tramite app.

Il peso del sistema motore/batteria è di 2.75 kg.

Pesi

Geometria

Rispetto al modello classico, il reach è più lungo e l’angolo sterzo più aperto.

Prezzi

E-Caliber 9.6: 6.799€
E-Caliber 9.8 GX: 8.399€
E-Caliber 9.8 XT: 8.399€
E-Caliber 9.9 XTR: 11.999€
E-Caliber 9.9 XX1 AXS: 12.999€

Montaggi sul sito Trek.

 

 

Commenti

  1. Ganfo:

    Guarda che è chiaro che quello delle ebike leggere sia un settore in grande sviluppo.
    Il dubbio riguarda questo modello di Trek: francamente mi sembra strano che una persona interessata a una bici da XC così spinta possa decidere di prendere una elettrica.
    Un po' come, passami la metafora, comprare una moto da MotoGP e far montare le rotelline...
    Poi so già che verrò smentito e ne venderanno a carrettate! o_Oo_Oo_O
    ah no no! su questo...pienamente d'accordo. la tipologia di telaio e sospensione...per me è la meno adatta in assoluto.
    quello che approvo è l'ingresso di competitor nel settore specifico.
    e detta tutta....porterà anche allo "sdoganamento" della porzione agonistica "marathon, top class, xc" con categorie dedicate, visto che, al momento...ci si cimenta (malamente...perchè pochi organizzatori ci credono) con mezzi troppo pesanti e, francamente, anche inadeguati alla tipologia di percorso.
    chi ci ha visti al Ciocco...sa di cosa parlo: nei tornanti...non giravi, nei (pochi) pezzi in piano...l'uscita del motore ti murava.
  2. stvrider:

    non ho detto in assoluto che una categoria scalza l'altra.
    asserisco e confermo che le vendite di SL sono molto ma molto al di sopra delle aspettative (a livello europeo) e qui mi fermo.

    per quanto riguarda l'utilità...il campo di utilizzo...l'utente tipo.....eccetera....
    ma di che parliamo ??
    abbiamo visto fatbike, gravel, rigide, semifat, mullet, 26-27-27.5-28-29-32.....i mercati si creano...alcuni funzionano...altri meno.
    questo...se non altro...porterà ad un veloce miglioramento dei componenti (leggasi autonomia/leggerezza/ottimizzazione) visto che...proprio con quell'obiettivo nascono questi mezzi
    ne vedremo delle belle...e molto in fretta anche, ben vengano
    Perdonami. Ma se non citi le fonti sembra il tuo parere e io o chiunque potremmo asserire il contrario... Hai qualche elemento in più?
  3. kilowatt:

    Perdonami. Ma se non citi le fonti sembra il tuo parere e io o chiunque potremmo asserire il contrario... Hai qualche elemento in più?
    Hai ragione, non avrei dovuto impostare in quel modo l'intervento. chiedo venia
Articolo successivo

Nuova bici per giri epici: Orbea Rise

Articolo precedente

[Test] Orbea Rise contro Specialized Levo SL

Gli ultimi articoli in News

Nuova Focus VAM² SL

Focus presenta la sua nuova ebike leggera, la VAM² SL. [Comunicato stampa] VAM² SL è una…