L’UCI ha il suo primo campione del mondo Ebike

L’UCI ha il suo primo campione del mondo Ebike

29/08/2019
Whatsapp
29/08/2019

Ieri si sono i primi campionati del mondo UCI di e-mountain bike a Mont-Sainte-Anne, in Canada. Il vincitore fra gli uomini è il ventitreenne sudafricano Alan Hatherly, terzo il super favorito Julien Absalon. Il primo italiano è stato Fontana, sesto.

Solo otto le donne al via, fra cui si impone la svizzera Nathalie Schnitter.

Commenti

  1. kilowatt:

    Ma fanno anche un test al banco o chr ne so, sulla velocità? Se no arrivo già con la bici "sistemata".
    Al banco no,ma hanno fatto le verifiche per vedere che non fossero installati sblocchi o oggetti vietati
  2. Ma riescono a fregare al tour de france ed altre gare che a livello di immagine ed organizzazione sono 1000 volte avanti vuoi che non trovino a livello tecnico qlcs per metterci un bug che interviene solo a comando, magari con un telefonino a distanza.
    Con blevo bastava modificare un pelo il diametro ruota e di colpo avevi una bike con assistenza fino a 30/40/50 km/h.
    Un comando al primo giro ed uno agli ultimi m della gara e la furbata è fatta senza che nessuno si accorga di nulla ......
  3. Gorilla127:

    Allora smettiamo di guardare qualsiasi sport perché in ogni sport ce di mezzo i soldi e si può barare
    Tua libera interpretazione e facoltà di fare quello che vuoi.
    Io non ho scritto questo, io ho scritto (leggi visto che c’e’ tutto) che pensare di avere in prima istanza un metodo certo per rendere infallibili i controlli sulle ebike (vista la tanta inesperienza sul tema da parte di tutti) lo vedo molto difficile.
    Visto che in ambiti ben più avanti: per esperienza, visibilità, possibilità e conoscenze, fanno fatica a contenere le “tecnotruffe”.
 

POTRESTI ESSERTI PERSO