“Con le bici elettriche la convivenza con i pedoni sta diventando impossibile”

“Con le bici elettriche la convivenza con i pedoni sta diventando impossibile”

17/08/2019
Whatsapp
17/08/2019

Questa recinzione in pieno stile Trump si trova sulla Plose, a Bressanone (Alto Adige). Le motivazioni date dal malgaro che l’ha costruita si trovano in questo articolo de L’Adige.

Il riassunto è: “Con le bici elettriche la convivenza con i pedoni sta diventando impossibile“.

Difficile avere parole di fronte a cotanto scempio. Magari ne avete voi.

Commenti

  1. Sono stato muscolare da quando la televisione era in bianco&nero, ora da 20 mesi a questa parte sono "ibrido"!
    Dico che un pò di fondo di verità in tutto questo c'è .... nel senso che da quando le ebike hanno preso piede seriamente,
    in quota troviamo gente che fino al giorno prima aveva oltrepassato a malapena un cavalcavia,
    quindi gente (a parte inesperta) anche non veramente amante della montagna,
    da qui il degenero (oltre ai numeri di "ciclisti" effettivamente decuplicato)....
    da qui presumo nasca l'astio sempre più presente da parte di tutte le altre "categorie" non ciclistiche,
    ma a volte anche da quelle, vedi muscolari vs assistiti
  2. em_1958:

    Questi allarmi compaiono principalmente sempre ad Agosto quando la concentrazione di "panzoni" è al massimo. Direi di vietare la circolazione (dove richiesto) di MTB e E-MTB nei sentieri nel citato mese… e vissero tutti felici e contenti.
    Abbiamo 11 mesi per divertirci, qualcosa dobbiamo concedere divertirci con i nostri giocattoli.
    Ma infatti, se i divieti sono temporanei e limitati nei periodi di massimo affollamento hanno anche senso, ho visto sentieri dolomitici con coda di pedoni analoga a quella che hanno fatto in A22 per arrivarci, in quelle situazioni non è neanche divertente pedalarci, le alpi sono grandi e ci sono altri posti meno affollati. Io da qualche anno per le ferie di agosto mi sono spostato in Nord Tirolo, dove ho potuto di nuovo apprezzare i rifugi rustici, senza chef stellati e senza menù da masterchef, dove puoi gustare un kaiserschmarrn fatto con le le uova delle galline che razzolano tra i tavoli.
    Quello che mi ha stupito ma che per problemi di lingua non ho approfondito è che in una località mi hanno segnalato un trail (difficoltà nero) non più percorribile in bici, benchè segnato nella cartina dei sentieri per MTB, ho provato a chiedere il motivo e mi hanno risposto 'per problemi assicurativi'. Quindi se uno si fa male su un trail scassato su terreno privato può far causa al proprietario? Mi sembra assurdo.
  3. @blackmouse78

    Concordo al 100%

    Sembra che qui alcuni e quasi tutti quelli del forum marrone, appena presa una mtb siano diventati automaticamente dei "Sam Hill", ma non si ricordano che anche loro ai tempi erano dei pivelli e ai miei tempi da pivello, le bici che si usavano allora erano molto meno idone al tipo di utilizzo che se ne faceva, rispetto a quello che si può fare (da pivello) di una mtb/ebike moderna.