“Con le bici elettriche la convivenza con i pedoni sta diventando impossibile”

“Con le bici elettriche la convivenza con i pedoni sta diventando impossibile”

17/08/2019
Whatsapp
17/08/2019

Questa recinzione in pieno stile Trump si trova sulla Plose, a Bressanone (Alto Adige). Le motivazioni date dal malgaro che l’ha costruita si trovano in questo articolo de L’Adige.

Il riassunto è: “Con le bici elettriche la convivenza con i pedoni sta diventando impossibile“.

Difficile avere parole di fronte a cotanto scempio. Magari ne avete voi.

Commenti

  1. marco:

    Hai guardato le foto? Nessuna bici passa per di lì, e la cortina di ferro è stata eretta esplicitamente contro le bici (elettriche).
    Beh, esplicitamente...... :rolleyes: mica tanto; non era meglio se sostituivi l'avverbio con "personalmente" ?:cool:
  2. Diciamo che la palafitta è stata realizzata appositamente per evitare che qlcsa e non qlcn la possa oltrepassare.
    Se fossero state solo motociclette bastava probabilmente 1m di altezza o giù di lì. Avendola realizzata con un altezza superiore ai 2m (sembra) l’intento parerrebbe proprio quello di impedire lo scavalcamento delle bike/ebike, così come la recinzione lungo il pendio.
    Non riesco a percepire quanto sia lo spazio per il passaggio pedonale e se consenta l’accesso anche a qlcs dotato di ruote.
    Cmqe se la strada è una PP, allora che piaccia o meno sta nei diritti di chi lo ha fatto.
    Ma se questa ha una qualche utilità pubblica o qualche servitù di passaggio per raggiungere dell’altro allora la cosa non mi pare del tutto lecita.
    Non vedendo cartelli del “tipo proprietà privata” o “strada privata” qualche dubbio viene!!
  3. Cosa c’entrano le bici elettriche?
    Normalmente la convivenza è difficile con gli imbecilli e gli imbecilli non sono assimilabili a un gruppo definito essendo ovunque: a piedi, in muscolare su bici elettrica, sui monopattini, ecc...