SMP E-BIKE Concept: la linea di selle per le bici elettriche

51

[Comunicato stampa] E-BIKE Concept è la nuova gamma appena lanciata da Selle SMP, studiata per offrire grande comfort e benessere agli amanti della bici elettrica.
Perché una linea di selle specifica? Quali sono le esigenze in sella a una e-bike? займ по паспорту в 18 лет

Pedalare su una bicicletta elettrica
Anche per lunghe distanze, richiede minore sforzo grazie all’aiuto del motore. In questo modo, però, il peso del nostro corpo è meno sostenuto dalla spinta delle gambe sui pedali e preme maggiormente sulla sella.

La posizione in sellaA una bici elettrica è sottoposta molto meno alle variazioni di posizione e agli spostamenti di peso spesso necessari sulla bici muscolare. Per esempio, sulla bicicletta elettrica non c’è l’esigenza di alzarsi spesso sui pedali per superare tratti impegnativi o per rilanciare la spinta. In questo modo la pressione sulla zona perineale non viene quasi mai scaricata.
Inoltre, come dimostra anche un recente studio dell’Università di Zurigo, una e-bike viene utilizzata mediamente per più ore a settimana rispetto alla bicicletta tradizionale. Questi fattori aumentano i problemi più comuni alla zona perineale e ai genitali, come formicolii e indolenzimenti, sia per l’uomo che per la donna.

L’esclusiva ergonomia
Selle SMP, applicata alla linea E-BIKE Concept, elimina la pressione dall’area perineale e dai genitali. Lo studio delle geometrie dell’imbottitura a densità differenziata sui punti d’appoggio, insieme allo strato supplementare in Gel, riduce del 30% la pressione concentrata sulle ossa ischiatiche, che sostengono il peso del corpo.
Il nuovo rivestimento Velvet Touch nero opaco, particolarmente piacevole al tatto, garantisce durabilità e resistenza.

Vediamo in dettaglio i nuovi modelli E-BIKE Concept
E-CITY: sella dalle forme ampie e dalla imbottitura generosa, è perfetta per la city bike elettrica tradizionale e le e-bike pieghevoli, dove la posizione di guida è comoda e il peso del corpo ricade prevalentemente sulle ossa ischiatiche.
E-SPORT: modello sviluppato per gli sportivi su Mountain Bike, bici da corsa e gravel, sulle quali assumiamo una posizione in sella molto più reclinata, con una sensibile rotazione in avanti del bacino e minor carico sulle ossa ischiatiche. E-SPORT è disponibile in due differenti larghezze, E SPORT Medium e E-SPORT Large, da scegliere in base alle preferenze e caratteristiche fisiche personali.

E-TRK: la sella più versatile della gamma E-BIKE Concept. Studiata per il turismo e il trekking, E-TRK bilancia comfort e prestazioni ed è un’ottima scelta per qualsiasi tipo di bicicletta.
La gamma E-BIKE Concept racchiude in sé tutte le caratteristiche ergonomiche brevettate da Selle SMP per offrire grande comfort e benessere:
∙ il canale centrale completamente aperto e la tipica punta “a becco d’aquila” eliminano qualsiasi compressione a livello genitale e perineale, favorendo il naturale flusso sanguigno;
∙ la lunghezza del telaio permette la massima regolazione della sella e la sua geometria
favorisce una posizione più stabile, aumentando l’efficienza di pedalata e riducendo il dispendio di energia;
∙ la parte posteriore rialzata aiuta a mantenere la giusta posizione in sella, in particolare nelle accelerazioni tipiche della bici elettrica e quando si affrontano pendenze elevate. Il design ergonomico protegge il coccige da urti e traumi.

Dettagli sul sito SMP

 

Commenti

  1. Gamba:

    Prezzo assurdo , sella troppo stretta per il mio cu
    Come ho detto, il prezzo a cui l'ho presa è di molto inferiore a quello di listino, io l'ho pagata 108€ mi pare. Per la larghezza, già questa è 4mm più larga di quella che monto di serie (molto basica, una Selle Italia da forse 35€) e visto che non mi ci trovo male sono rimasto su questa. Ma volendo lo stesso modello esiste anche in versione M1:

    https://www.sellesmp.com/eu_it/well-m1-gel.html

    che è quasi 2 cm più largo. Se mi si ingrosserà il c*lo valuterò anche quello. Entrambe esistono anche in versione non-gel, più leggere ed economiche.
  2. muscolare:

    L'altro giorno primo giro con la nuova sella, abbastanza tosto, 54 Km e 1300 d+ circa per oltre 4 ore di pedalata effettiva. Direi promossa a pieni voti. Inizialmente mi sembrava un po' duretta ma a fine giro l'indolenzimento alle terga era inferiore al solito. Ottima sulle salite molto ripide, si riesce a restare appoggiati in punta pur spostandosi in avanti per tenere giù l'anteriore. Buon acquisto.
    Bene sono felice per la tua scelta e ti ringrazio per aver condiviso le tue impressioni!
Articolo successivo

Forestal presenta ben 4 bici

Articolo precedente

[Test] Pedali Look Trail Roc

Gli ultimi articoli in News

La nuova Orbea Gain

Orbea inizia l’anno presentando la nuova generazione di Gain, le bici e-road che il marchio basco rinnova…