Fontana passa alla Ebike

Fontana passa alla Ebike

06/02/2019
Whatsapp
06/02/2019

Fontana non corre più in XC. L’addio alle competizioni coincide con la sua scelta di passare alla bici elettrica.

Le sue parole:

“Devo ringraziare tutti i miei partners per aver compreso la mia filosofia ed il mio modo di interpretare la bici e di conseguenza avermi dato la flessibilità per dar forma a questo desiderio che avevo in testa da tanti anni. Ci sono nuovi obiettivi e traguardi da conseguire con costanza ed impegno, forse più di prima, ma con degli stimoli fortissimi che tireranno fuori il meglio di me. Concludo dicendo, che tutto questo lo farò con stile, con il mio stile. La cura del dettaglio, l’eleganza nella bici e nel look, la comunicazione di qualità. Ho sempre pensato che se puoi sognarlo, puoi farlo.

Joy of riding è il mio motto, il mio mood. Ricercare, studiare e creare contenuti per poi condividerli toccando tanti argomenti dall’educational all’adventure passando per il mondo racing. Le gare mi hanno sempre attratto in modo fortissimo e non smetterò certo di disputarle adesso, solo che il mio focus sarà spostato su competizioni più gravity e principalmente “E” senza trascurare quella che è la mia storia, il cross country. Correrò la serie E-Enduro e parteciperò ad alcune tappe del WES e della E-EWR andando a sviluppare il prodotto e ad aiutare queste serie a crescere visto che ci sono tante cose nuove a partire dai regolamenti.

È uno dei momenti più belli della mia carriera, finalmente sono al centro del mio progetto e posso far ciò che oggi ritengo sia più giusto. Si tratta di una scelta presa con consapevolezza, un taglio forte con il passato ma necessario per continuare a trasmettere la mia passione. It’s been a long way, questo è un progetto che nasce da molto lontano, prima nella mia testa e poi su carta, tra i miei quadernetti, pagine scritte e disegnate negli anni che oggi diventano una realtà.”

Commenti

  1. angor:

    stessa cosa che penso pure io, ma c'è davvero parecchio attrito tra i due mondi e si percepisce sia di qui, sia di la....attrito causato per lo più da estremisti/fanatici, che sono pochi ma sufficienti spesso a compromettere la possibilità di confronti civili.

    del resto, nemmeno 1 anno fa, mi è bastato scrivere "panzone" riferito ad una ben precisa categoria di ebiker, perchè certi utenti, senza nemmeno sforzarsi di capirne il senso, partissero come tori schiumanti a cui sia agitato un drappo rosso davanti al naso....e sono un ebiker pure io, per cui non era poi così difficile intuire l'uso ironico del termine.

    Per cui, se domani un Tizio (fantomatico campione e sostenitore di ebike) dovesse dire che molla l'elettrico per tornare a godersi la soddisfazione di conquistare la cima (giusto per parafrasare un intervento sul "marrone"), dubito che i toni sarebbero molto diversi da quelli "marroni"
    Io non credo proprio. Si tratta di due cose completamente diverse.
    Di là, da parte di---va detto---ormai pochi e avviati ad una lenta estinzione, c'è astio, insofferenza, aperto dileggio, sfottò cattivo rivolto verso un'intera categoria. Di goliardico, di scherzoso o di simpatico, da parte di quei pochi proprio nulla.
    Di qui, invece, devo ancora sentirne uno che abbia in antipatia l'intera categoria dei "muscolari", anche---ma non solo---perchè quasi tutti lo siamo o lo siamo stati. Semplicemente è difficile non avere una reazione di fastidio al millesimo post apertamente e VOLUTAMENTE offensivo nei confronti degli elettrici. Se tu, ebiker, hai suscitato reazioni simili qui in questo forum è perchè un appellativo come "panzone" o altri della stessa categoria toccano ormai un nervo decisamente scoperto (a forza di batterci sopra) e il tuo probabile intento ironico o scherzoso non è stato capito come tale.

    Se qualche ebiker dovesse decidere di mollare l'elettrico e tornare al muscolare, avrebbe tutta la mia simpatia, e un pizzico di invidia. Basta che però dopo non si trasformi in un elettro-hater, sul tipo degli ex fumatori :laughing:
  2. angor:

    stessa cosa che penso pure io, ma c'è davvero parecchio attrito tra i due mondi e si percepisce sia di qui, sia di la....attrito causato per lo più da estremisti/fanatici, che sono pochi ma sufficienti spesso a compromettere la possibilità di confronti civili.

    del resto, nemmeno 1 anno fa, mi è bastato scrivere "panzone" riferito ad una ben precisa categoria di ebiker, perchè certi utenti, senza nemmeno sforzarsi di capirne il senso, partissero come tori schiumanti a cui sia agitato un drappo rosso davanti al naso....e sono un ebiker pure io, per cui non era poi così difficile intuire l'uso ironico del termine.

    Per cui, se domani un Tizio (fantomatico campione e sostenitore di ebike) dovesse dire che molla l'elettrico per tornare a godersi la soddisfazione di conquistare la cima (giusto per parafrasare un intervento sul "marrone"), dubito che i toni sarebbero molto diversi da quelli "marroni"
    è proprio questo che dovremmo cercare di far cambiare.....continuare ad etichettare uno o l'altro porta solo al niente....certo è che risulta alquanto difficile sopratutto perchè poi si sta troppo tempo sopra una tastiera che sopra ad una bici.....
 

POTRESTI ESSERTI PERSO