Ritrovati i due bikers dispersi a Savona

albertoalp

Ebiker celestialis
15 Settembre 2016
3.546
1.768
113
59
Casale Monferrato
Tutto giusto portarsi dietro il necessaire come dite voi.
Ma come posso comportarmi in una situazione tipo questa: sono solo in montagna e la mia bici si rompe (si trancia il deragliatore, si spacca un cerchio anzi tutti e due, si trancia la catena) insomma non sono capace o non ho la possibilità di aggiustare la bici e non posso proseguire in sella tantomeno trascinarla perchè bloccata e per rientrare dovrei fare un migliaio di metri di dislivello su sentiero, se lo trovo. Intanto si fa sera e il tempo è bruttino anzi piove.....Cosa fare in questo caso?
 
  • Mi piace
Reactions: ARGENTOVIVO

 

Spacepadrino

Ebiker grandissimus
16 Settembre 2016
1.108
691
113
45
San Benedetto del Tronto
Bici
Moustache Race 6 to 8
Secondo Me la soluzione migliore per chi esce da solo in posti dove la copertura telefonica e' scarsa.
Unico Limite, se vogliamo,... costo di abbonamento non proprio economico circa 15 euro al mese.
Ne vale la pena? secondo me dipende dal tipo di percorsi , dalla zona abituale delle tue uscite, se esci spesso da solo.
per es nella zona che piu' frequento 90% delle mie uscite non ho mai avuto problemi di copertura telefonica ...e non esco mai da solo
Certo abitassi in zone dove nelle uscite il 50% del tempo non sono coperto l'avrei gia' acquistato
Io accompagno gente che paga, in giro per monti e manco troppo alti, ma l'imprevisto è dietro l'angolo e quando succede con persone che non praticano normalmente mtb oppure non in determinati luoghi la prudenza non è mai troppa.

Ad esempio meno di due mesi fa in un giro non organizzato da me ma a cui mi sono aggregato per fare un sopralluogo del tracciato (tra salita e discesa meno di 15 km), un partecipante anche abbastanza avanti con l'età ha avuto un mancamento a metà percorso in una gola di roccia. Purtroppo fidandomi di chi mi aveva proposto l'escursione, come una formalità di un ora e mezzo non l'avevo portato (mio gravissimo errore...).
Bhe, per riuscire a riagganciare un ripetitore ho dovuto fare 3 km verso valle dal punto in cui il gruppo si è fermato, su un sentiero che era ostico già solo a piedi........ Fortunatamente si è risolto tutto solo con un grosso spavento ma come sopra scritto non si può mai essere totalmente al sicuro.
 
  • Mi piace
Reactions: dtuccif

sideman

Ebiker celestialis
17 Settembre 2018
5.699
2.877
113
Firenze
Bici
Giant Trance E+ SX0
Tutto giusto portarsi dietro il necessaire come dite voi.
Ma come posso comportarmi in una situazione tipo questa: sono solo in montagna e la mia bici si rompe (si trancia il deragliatore, si spacca un cerchio anzi tutti e due, si trancia la catena) insomma non sono capace o non ho la possibilità di aggiustare la bici e non posso proseguire in sella tantomeno trascinarla perchè bloccata e per rientrare dovrei fare un migliaio di metri di dislivello su sentiero, se lo trovo. Intanto si fa sera e il tempo è bruttino anzi piove.....Cosa fare in questo caso?
a mio avviso non esco da solo o cmq esco attrezzato e magari non di pomeriggio.

Il mio Fenix ha la funzione Track Back, se mi trovassi nella situazione da te descritta, mollo la bici e torno indietro a piedi seguendo il tracciato del fenix, sicuramente meno pericoloso che avventurarsi su nuove tracce ignote, almeno sono sicuro di tornare se non ho danni fisici
 

Spacepadrino

Ebiker grandissimus
16 Settembre 2016
1.108
691
113
45
San Benedetto del Tronto
Bici
Moustache Race 6 to 8
Tutto giusto portarsi dietro il necessaire come dite voi.
Ma come posso comportarmi in una situazione tipo questa: sono solo in montagna e la mia bici si rompe (si trancia il deragliatore, si spacca un cerchio anzi tutti e due, si trancia la catena) insomma non sono capace o non ho la possibilità di aggiustare la bici e non posso proseguire in sella tantomeno trascinarla perchè bloccata e per rientrare dovrei fare un migliaio di metri di dislivello su sentiero, se lo trovo. Intanto si fa sera e il tempo è bruttino anzi piove.....Cosa fare in questo caso?
Questa è la prima grossa cagata da non fare. Non si esce mai da soli in montagna, MAIIIIIIII!!!!!!!
 
  • Mi piace
Reactions: scausacan

ARGENTOVIVO

Ebiker ex novello
9 Luglio 2019
16
6
3
LUCCA
Bici
TREK
Prego la Madonna di Montenero che mi venga in soccorso e mi dia la forza, la fede e la speranza e magari anche un san Bernardo sulla mia strada di ritorno (visto che è santo, me lo invia la Madonna). A cose normali sono ateo, ma nel momento del bisogno ricordo tutta la liturgia. Ma comunque cosa ci facevo a un 1000 negativi dalla strada di sera e con il brutto tempo?
 
  • Mi piace
Reactions: bertoperto

albertoalp

Ebiker celestialis
15 Settembre 2016
3.546
1.768
113
59
Casale Monferrato
Lasciando invece perdere la mia incolumità fisica. Cosa si può fare per recuperare, magari in un secondo tempo, la bici?
C'è qualche associazione pia che faccia questo servizio di recupero?

PS comunque si, qualche volta in montagna sono andato da solo col solo gps. Ma sapete com'è, le vacanze sono quelle che sono, il solito compagno di giri magari è con famiglia altrove (ed è difficile trovare gente che ti segua dove non ci sono ciclabili...).....che faccio? Rimango da solo al caldo in città?..:D:oops:
 

angor

Ebiker potentibus
23 Novembre 2017
823
623
93
brescia
Bici
haibike sduro hardnine 4.0
Questa è la prima grossa cagata da non fare. Non si esce mai da soli in montagna, MAIIIIIIII!!!!!!!
insomma, dai....ci sono migliaia di persone che hanno passato la loro vita a fare giri in montagna da soli
così come tanti altri sono morti sotto gli occhi dei loro amici (es. una ragazza del mio quartiere, questa estate era in comitiva quando ha avuto un mancamento ed è caduta dal sentiero, purtroppo morendo in fondo ad una scarpata)

chiarisco una cosa però: ovviamente è giustissimo cercare di essere sempre ragionevolmente preparati, evitare inutili imprudenze....ma è profondamente ingiusto e immorale biasimare le vittime di quelle che molte volte sono vere e proprie disgrazie, solo perchè non avevano adottato proprio quella specifica cautela, facilissima da individuare dopo, che avrebbe evitato proprio quello specifico incidente.
 

ARGENTOVIVO

Ebiker ex novello
9 Luglio 2019
16
6
3
LUCCA
Bici
TREK
Comunque qui non abbiamo affrontato il problema della commozione celebrale (capocciata contro sasso, albero, asfalto etc.) di cui sono uno specialista.
La prima volta avevo il casco e questa è andata abbastanza bene non ho perso conoscenza ed ero con altri bikers che mi hanno aiutato a tornare alla macchina, esplosione della ruota anteriore in curva stallonata violenta e craniata sull'asfalto.
Altra volta senza casco e da solo e qui la cosa si è fatta molto piu' interessante, A tutt'oggi non ho il ricordo di come sono tornato alla macchina (amnesia) e una mia amica mi ha detto che l'ho chiamata circa dieci volte con il cellulare dicendogli che non mi sentivo bene ma non fornendo altri dati e anche di questo non mi ricordo, all'undicesima telefonata sono riuscito a dirgli dove mi trovavo e mi hanno soccorso trovandomi in auto. Anche mentre arrampicavo da primo sono riuscito a rovesciarmi e a picchiare la testa contro la roccia anche qui per fortuna sono riuscito a scendere con il compagno senza i soccorsi. quindi nel mio caso il cellulare è stato provvidenziale.
 

dtuccif

Ebiker pedalantibus
9 Agosto 2017
161
94
28
56
La Morra
Bici
la pierre AM 900 i 2018
Io accompagno gente che paga, in giro per monti e manco troppo alti, ma l'imprevisto è dietro l'angolo e quando succede con persone che non praticano normalmente mtb oppure non in determinati luoghi la prudenza non è mai troppa.

Ad esempio meno di due mesi fa in un giro non organizzato da me ma a cui mi sono aggregato per fare un sopralluogo del tracciato (tra salita e discesa meno di 15 km), un partecipante anche abbastanza avanti con l'età ha avuto un mancamento a metà percorso in una gola di roccia. Purtroppo fidandomi di chi mi aveva proposto l'escursione, come una formalità di un ora e mezzo non l'avevo portato (mio gravissimo errore...).
Bhe, per riuscire a riagganciare un ripetitore ho dovuto fare 3 km verso valle dal punto in cui il gruppo si è fermato, su un sentiero che era ostico già solo a piedi........ Fortunatamente si è risolto tutto solo con un grosso spavento ma come sopra scritto non si può mai essere totalmente al sicuro.
Nel tuo caso e con il lavoro che fai ... soprattutto in Montagna, credo sia sinonimo di serietà professionale munirsi di tutti gli strumenti necessari per la salvagaurdia della sicurezza Tua e di chi accompagni ...bravo. Mi dispiace per la disavventura ma meno male senza conseguenze serie. Questo e' un esempio in cui i costi del garmin e dell'abbonamento sono del tutto giustificati anzi si impongono. (parere personale)
 
Ultima modifica:

Spacepadrino

Ebiker grandissimus
16 Settembre 2016
1.108
691
113
45
San Benedetto del Tronto
Bici
Moustache Race 6 to 8
insomma, dai....ci sono migliaia di persone che hanno passato la loro vita a fare giri in montagna da soli
così come tanti altri sono morti sotto gli occhi dei loro amici (es. una ragazza del mio quartiere, questa estate era in comitiva quando ha avuto un mancamento ed è caduta dal sentiero, purtroppo morendo in fondo ad una scarpata)
Le praticare sport all'aria aperta è diritto e appannaggio di tutti (DPCM permettendo :tired_face::confounded:), farlo in luoghi che comportano pericoli supplementari legati alla preparazione psicofisica e al fattore ambientale no, soprattutto per gli sportivi del week-end (e anche io mi annovero fra quest'ultimi).
Da qui citando un messaggio indietro, si deve anche avere rispetto di quelle persone che dopo vengono attivate per venirti a salvare dai guai (che ti sei cercato da solo) che molte volte rischiano tanto quanto chi soccorrono se non di più.
 
  • Mi piace
Reactions: Rolly and vittorisk

Spino83

Ebiker ex novello
7 Gennaio 2021
15
11
3
37
Montebelluna
Bici
Ghost Hybride 2.7 asx
Ragazzi gl'incidenti capitano sfortunatamente e anche hai professionisti. Anche le stupidaggini o le situazioni limite di male valutazione del meteo o dell'itinerario da fare (un paio di volte me la sono vista brutta fortunatamente ho un buon sangue freddo). Nello zaino puoi avere quello che vuoi,ma se non hai un minimo di preparazione non ne vieni fuori.
 
  • Mi piace
Reactions: Spacepadrino

Etouli

Ebiker velocibus
6 Settembre 2018
392
123
43
47
genova
Bici
Mondraker level gambe e testa
scusatemi dico anche la mia .... una più o una meno non fa grossa differenza... Nello zainetto vanno portate cose commisurate all'uscita e soprattutto cose che si devono sapere usare... vedo persone che si riempono di peso e poi... nulla guardano gli oggetti come se i problemi si risolvessero da soli... Esistono casi in cui gli imprevisti ti mettono a dura prova... allora solo la capacità e la preparazione fisica fanno la differenza. Nel caso dei recuperati che avevano inviato il segnale di allarme direi che si sono comportati bene... hanno avvisato e si sono riparati in un bivacco... se avevano assicurazione sportiva probabilmente non hanno nemmeno pagato il servizio di recupero... Io sono un fortunato perchè esco sempre solo faccio uscite spesso al limite e mai mi sono fatto cosi male da non riuscire a rientrare. Mi sono perso, sono rimasto al buio e non ho mai mollato ben sapendo comunque che non avrei alcun problema a rannicchiarmi al riparo per passare la notte in totale isolamento. Tutto ciò detto faccio quello che posso per essere attrezzato: gps, luci, e segnalatore di allarme che invia allarme e posizione ad un famigliare nel caso in cui rimango immobile per un determinato lasso di tempo. Se manca campo... ciccia... Q8 chi suggerisce che gli incidenti capitano anche ai prof...

Non possiedo verità... solo un discreto allenamento e una sufficiente preparazione
 

sideman

Ebiker celestialis
17 Settembre 2018
5.699
2.877
113
Firenze
Bici
Giant Trance E+ SX0
scusatemi dico anche la mia .... una più o una meno non fa grossa differenza... Nello zainetto vanno portate cose commisurate all'uscita e soprattutto cose che si devono sapere usare... vedo persone che si riempono di peso e poi... nulla guardano gli oggetti come se i problemi si risolvessero da soli... Esistono casi in cui gli imprevisti ti mettono a dura prova... allora solo la capacità e la preparazione fisica fanno la differenza. Nel caso dei recuperati che avevano inviato il segnale di allarme direi che si sono comportati bene... hanno avvisato e si sono riparati in un bivacco... se avevano assicurazione sportiva probabilmente non hanno nemmeno pagato il servizio di recupero... Io sono un fortunato perchè esco sempre solo faccio uscite spesso al limite e mai mi sono fatto cosi male da non riuscire a rientrare. Mi sono perso, sono rimasto al buio e non ho mai mollato ben sapendo comunque che non avrei alcun problema a rannicchiarmi al riparo per passare la notte in totale isolamento. Tutto ciò detto faccio quello che posso per essere attrezzato: gps, luci, e segnalatore di allarme che invia allarme e posizione ad un famigliare nel caso in cui rimango immobile per un determinato lasso di tempo. Se manca campo... ciccia... Q8 chi suggerisce che gli incidenti capitano anche ai prof...

Non possiedo verità... solo un discreto allenamento e una sufficiente preparazione
Sul fatto si siano comportati bene è tutto da verificare, ma fino a che non sappiamo i fatti (e non li sapremmo mai a mio avviso) sarà difficile dirlo- Teniamo conto che hanno messo in allarme i soccorsi per diverso tempo, poi nel loro fatta la cazzata di essersi persi, direi che hanno fatto l'unica cosa che potevano fare, poi certo qualcun altro preso dallo sconforto avrebbe continuato a girovagare nel nulla e poteva andare peggio.
 

vittorisk

Ebiker pedalantibus
9 Luglio 2019
234
260
63
Tigullio
Bici
nessuna
(...) se avevano assicurazione sportiva probabilmente non hanno nemmeno pagato il servizio di recupero...
Essendo stati ricoverati in codice rosso non credo che regione Liguria richieda nulla per il recupero.
Come detto da altri il primo commento alla notizia dei due malcapitati e' felicitarsi per il buon esito.

La valutazione dei rischi -commisurata alle proprie condizioni e capacita' fisiche, all'itinerario, all'attrezzatura, agli orari e alle condizioni meteo- appartiene al SINGOLO, non e' applicabile un parametro assoluto, quello che per me puo' essere un giro azzardato per un altro e' una pedalata in sicurezza. La valutazione attiene all'ESPERIENZA del singolo e nel novero dei rischi bisogna comprendere anche l'imprevisto.
Se poi mi vengono a cercare con l'elicottero ho sbagliato:
ho sottovalutato i rischi oppure ho sopravvalutato la mia esperienza/capacita'.
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reactions: Etouli