Questo sito contribuisce alla audience de

Foto delle vostre bici elettriche

Ranieri63

Ebiker espertibus
30 Gennaio 2019
509
133
43
55
Varese
Bici
Giant Trance E+ 2 Pro
Ciao Ranieri
Sono salito dal paesino di Canza in val Formazza dove storicamente partiva il sentierino che portava al Sagersboden all’arrivo della seggiovia. Ultimamente hanno creato una gippabile riservata per utilizzo del rifugio alla diga del Vannino. Primo pezzo molto ripido a tornanti ma fattibile senza problemi con assistita.
Buongiorno
Grazie... mi mancava il pezzo per andare all'arrivo della funivia.
 

Simba

Ebiker novello
16 Agosto 2019
8
2
3
62
Montepulciano
Bici
MTB autocostruita
Salve ...sto cercando di capire come settarlo meglio...ho trovato una discussione qui sul forum che sembra faccio al caso mio....pensavo avesse più tiro in salita con potenza fino a 3 ...A4 va benino ..A5 non faccio molta fatica ho davanti una corona 36 e dietro 11 v 11-42
 

ilguslo

Ebiker normalus
29 Ottobre 2016
72
21
8
Lombardia
Bici
Orbea WILD FS
Ciao Ranieri
Sono salito dal paesino di Canza in val Formazza dove storicamente partiva il sentierino che portava al Sagersboden all’arrivo della seggiovia. Ultimamente hanno creato una gippabile riservata per utilizzo del rifugio alla diga del Vannino. Primo pezzo molto ripido a tornanti ma fattibile senza problemi con assistita.
Ciao, per caso hai la traccia gps? Grazie
 

albertoalp

Ebiker grandiosus
15 Settembre 2016
2.288
1.131
113
58
Casale Monferrato
Ciao, non ho la traccia e in effetti l'unica che ho trovato in rete è completamente sbagliata.
In ogni caso è impossibile sbagliarsi: vai a Canza (deviazione sulla sinistra della strada che porta alla cascata del Toce), attraversi il vecchio borgo e attraversi il ponte sul Toce andando verso le case a sinistra. Dopo venti metri trovi le indicazioni per il Sagersboden (arrivo della seggiovia) e anche per il rifugio Margaroli (Lago Vannino) che fanno la stessa strada. Ora c'è una gippabile che si interseca al vecchio sentiero, fai la giocabile che ti porterà all'arrivo della seggiovia. Da lì la strada è sempre unica e punta dritto in alto salendo davanti a te. Una serie di tornanti ripidini ti porterà a scavallare entrando nella bella valle quasi piana che ti porterà al Vannino. A sinistra troverai anche l'indicazione per un altro rifugio, il Myriam, se vuoi puoi visitare anche quello. Al rifugio Margaroli (Lago Vannino) ti consiglio le ottime versioni di polenta....ciao!
PS qualcuno prosegue fino ai laghi Busin più avanti ma i tratti ciclabili sono pochi. Ti consiglio invece di attraversare la diga e costeggiare il lago fino in fondo, ci sono belle spiaggette e il panorama è stupendo.